Coop_benessere

Addio olio di palma

A maggio 2016 Coop sospende 120 prodotti Coop con olio di palma dal suo assortimento, dopo la pubblicazione di un dossier Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare) sulla presenza di alcuni composti contaminanti nell’olio di palma, il cui consumo massiccio è sconsigliato soprattutto a bambini e adolescenti. Ben prima dell’allarmismo generato dalla notizia, Coop aveva già operato alcune scelte nette in materia. Le linee Crescendo, Club 4-10 e Vivi Verde non avevano mai impiegato olio di palma: un totale di 105 prodotti ai quali oggi si aggiungono gli oltre 100 riformulati in questi mesi.

Una scelta che si colloca all'interno di una politica sulla corretta alimentazione che Coop ha sempre suggerito, promuovendo la riduzione di tutte quelle sostanze, come i grassi, il sale e gli zuccheri che, se assunte in quantità elevate, possono causare problemi alla salute, e sottolineando l'importanza di fare regolare attività fisica e seguire uno stile di vita sano e una dieta varia ed equilibrata.

Un lavoro di “qualità”

Un grande impegno grazie al quale a distanza di circa un anno, dalla primavera del 2017, l’intero assortimento a marchio è privo di olio di palma e risponde al 100 per cento ai criteri del prodotto Coop: sicuro, conveniente, etico, ecologico e buono.

Un requisito, la bontà, che ha richiesto ai tecnici del settore un grande lavoro nel processo di sostituzione dell’olio di palma, come spiega Renata Pascarelli, direttore Qualità Coop Italia, in un'intervista pubblicata sull'Informatore di marzo 2017: «Nei propri prodotti Coop ha sempre privilegiato l’olio extra vergine di oliva o gli oli monosemi. Per la sua plasticità, duttilità tecnologica e stabilità, però, l’olio di palma è sempre stato la migliore alternativa agli acidi grassi idrogenati di cui Coop ha vietato l’uso. La sua sostituzione non è stata facile e per ora abbiamo rinunciato a commercializzare una decina di prodotti di pasticceria industriale, come i biscotti farciti o la pasticceria svizzera Fior fiore, la cui riformulazione non avrebbe ad oggi lo standard di gusto, consistenza e durata che vogliamo garantire ai nostri consumatori».

Sul sito www.e-coop.it tante altre informazioni sulla posizione di Coop sull'olio di palma

Il video di Informacoop, maggio 2016