Unicoop Firenze

L'iniziativa

Èuno spazio per gli editori toscani. In una sezione delle librerie dei grandi supermercati Unicoop Firenze ci sono le loro pubblicazioni. Sono una trentina di editori, messi insieme su iniziativa della Sezione editori dell’Associazione degli industriali, e coordinati dall’editore Polistampa.


Ogni casa editrice propone a Unicoop Firenze un ventaglio di titoli, tutti inerenti la Toscana o di autori toscani: gli argomenti spaziano dalla narrativa al turismo, dal teatro in vernacolo ai libri per bambini, dalla manualistica alla fotografia, dalla cucina al cinema, dalla storia alla botanica.


Sono circa 80 i titoli che ogni mese sono proposti sullo scaffale toscano dei punti vendita di Unicoop Firenze, un centinaio quelli nei grandi supermercati. Così si arricchisce la possibilità di scelta per i soci e consumatori, e si dà un’opportunità in più per gli imprenditori toscani.

Recensioni

Bambini

Ecco Firenze. Guida alla scoperta delle meraviglie della città

Firenze presentata ai ragazzi in meno di 60 pagine. È possibile con questo agile libro che alterna e mescola in modo stimolante e creativo la storia della città fino alle Nuove Murate e al Teatro dell’Opera, i suoi simboli (dal Fiorino al Porcellino), i suoi monumenti (e non c’è neanche bisogno di accennarli), i personaggi femminili (da Santa Reparata a Oriana Fallaci e Margherita Hack) e quelli maschili (da Dante a Mario Luzi). E come non parlare delle ricette più famose? Ecco allora la trippa e la bistecca, la fettunta e la schiacciata alla fiorentina. E poi le invenzioni e le scoperte: dalla prospettiva (merito di ser Pippo Brunelleschi) al motore a scoppio (se viaggiamo più veloci e comodi, ringraziamo Barsanti e Matteucci). Infine i parchi e i giardini, quelli grandi (le ...

Continua a leggere

Narrativa

La Valigia. Dentro e oltre ‘Il Giardino dei Ciliegi’

Omaggio ad Antòn Čechov e al suo Giardino dei ciliegi. Omaggio al teatro e alla fatica dell’essere attore. Omaggio al teatro come specchio della vita. La protagonista del romanzo ha avuto la parte di Ljuba, uno dei personaggi del capolavoro cecoviano, che rientra a casa dopo una lunga permanenza a Parigi. A casa, il luogo degli affetti e dei ricordi, ma anche delle solitudini dei suoi abitanti. Come rendere la complessità del personaggio? La fatica dell’attore comincia subito, fin dalla prima lettura del copione. Che volto dare a Ljuba, quali espressioni; come dovrà muoversi, guardare, vestirsi? Il pensiero va ai grandi interpreti del passato. Il regista suggerisce di “frequentare il personaggio”, stargli accanto, indovinare i guizzi umoristici della commedia accanto a qu...

Continua a leggere

Saggistica

Tra pittura e bordello. La vera vita di Agostino Tassi

Genio e sregolatezza. Agostino Tassi è stato un grande pittore, inventore di scenografie che decoravano o aprivano verso l’infinito i muri e i soffitti di tante magioni di nobili romani e anche di papi: cieli, luci, natura, paesaggi sono ancora lì, a dimostrare il suo talento e la sua eccellenza. Era però anche uno smargiasso, un uomo violento e rissoso, un “seduttore inarrestabile”: alternava pittura, bordello e prigione. Era il Maestro odiato da uomini e donne, che, trentatreenne, sedusse incestuosamente Costanza, la cognata di appena 14 anni. Era il pittore che la collega Artemisia Gentileschi accusò di stupro. Il libro riporta la testimonianza rilasciata al giudice dalla pittrice: è davvero realistica e sconvolgente. Tassi fu condannato all’esilio da Roma per 5 anni,...

Continua a leggere

News ed eventi

Presentazione libri in via Cimabue a Firenze

A gennaio, rassegna “Donne d’altri tempi” alla Sala soci Coop della sezione Firenze nord est, in via Cimabue. Si tratta di un ricco cartellone di presentazioni di libri.

Il 15 tocca a Le magnifiche dei Medici, dodici ritratti di donne appartenenti alla famiglia principe di Firenze (Mauro Pagliai Editore). Saranno presenti Daniela Cavini, l’Autrice, Lorella Romagnoli, giornalista e responsabile cultura del Corriere Fiorentino, e Monica Bietti, storica dell’arte e funzionaria della Soprintendenza.

Il 29 è la volta di Ekaterina, storia di una schiava russa nella Firenze medicea (End edizioni). Saranno presenti Marialuisa Bianchi, l’Autrice, e Maria Teresa D’Arcangelo, già docente di Lettere e storia.

Si prosegue a febbraio, con la rassegna “Donne d’oggi”.

Il 12, Parole come ciliegie, a cura del Giardino dei ciliegi (Nicomp edizioni). Partecipa Anna Scattigno, storica dell’Università di Firenze.

Il 26, Non c’è tempo per il tempo, (Polistampa). Ne parliamo con l’Autrice, Kiki Franceschi.

L’appuntamento è sempre alle ore 17.

  • 11 Gennaio 2018

Dove trovare i libri dello scaffale Toscana da leggere