Unicoop Firenze

L'iniziativa

Èuno spazio per gli editori toscani. In una sezione delle librerie dei grandi supermercati Unicoop Firenze ci sono le loro pubblicazioni. Sono una trentina di editori, messi insieme su iniziativa della Sezione editori dell’Associazione degli industriali, e coordinati dall’editore Polistampa.


Ogni casa editrice propone a Unicoop Firenze un ventaglio di titoli, tutti inerenti la Toscana o di autori toscani: gli argomenti spaziano dalla narrativa al turismo, dal teatro in vernacolo ai libri per bambini, dalla manualistica alla fotografia, dalla cucina al cinema, dalla storia alla botanica.


Sono circa 80 i titoli che ogni mese sono proposti sullo scaffale toscano dei punti vendita di Unicoop Firenze, un centinaio quelli nei grandi supermercati. Così si arricchisce la possibilità di scelta per i soci e consumatori, e si dà un’opportunità in più per gli imprenditori toscani.

Recensioni

Narrativa

La casa del fuoco

Un commissario dal volto umano, che guarda nel profondo chi gli sta davanti, che cerca la solitudine, solitamente sua nemica, per trovare il bandolo di una intricata matassa. Una donna uscita da una violenza domestica, che ha occhi cupi, affossati, “del colore della brace”. Sono i due protagonisti di questo bellissimo romanzo, molto attuale e forse per questo molto intenso. Alterna momenti di alta poesia e pugni nello stomaco. Ed è proprio su questa alternanza che si regge la trama della narrazione che si snoda nella vita quotidiana fatta di ripetitività e accadimenti drammatici, l'esposizione spezzettata di una esistenza comune ma banale solo in apparenza. È bello perdersi nei meandri poetici di questo racconto, composto in una prosa lirica, a tratti ...

Continua a leggere

Saggistica

La fine del mondo nella tradizione popolare

L'idea che il mondo dopo aver avuto un inizio debba avere anche una fine è talmente radicata nella mente e nella storia dell'uomo, che è contemplata anche dall'età infantile, come prova la nota filastrocca “giro giro tondo”. Nel corso della storia, è stato un fiorire di maghi, astrologhi, fattucchiere, profeti che hanno cercato di prevedere quando il terribile evento dovrebbe accadere, anche indicando anni ben precisi. In genere, la fine di tutto è preparata da eventi catastrofici che lasciano intuire quanto sta per accadere. Nel 1524 il matematico Stoffler previde un nuovo diluvio universale. Nel '700 un erudito indicò il 1810 come anno della fine, perché tale anno nell'Apocalisse segnava il numero della Bestia, l'Anticrist...

Continua a leggere

Saggistica

Oltre la memoria. La Shoah spiegata ai giovani, oggi

Spiegare ai più giovani la disumana tragedia della Shoah. È questo il fine del libro di Cristiana Ciarli. Non si capisce l'olocausto parlando solo delle vittime. Bisogna parlare anche dei carnefici, esseri umani come le vittime, e di chi si voltò dall'altra parte per non vedere. Ma è doveroso parlare anche di chi prese le difese delle vittime, rischiando ogni giorno la propria vita. Secondo l'Autrice della Shoah i giovani sanno poco. Parlarne non è solo prendere doverosa coscienza di una verità storica cruda e feroce, è anche rendersi conto delle conseguenze degli abusi del Potere e delle responsabilità che ciascun individuo può scegliere di assumere oppure no. Nel libro vengono illustrati le radici ideologiche della Sho...

Continua a leggere

News ed eventi

Presentazione libri in via Cimabue a Firenze

A gennaio, rassegna “Donne d’altri tempi” alla Sala soci Coop della sezione Firenze nord est, in via Cimabue. Si tratta di un ricco cartellone di presentazioni di libri.

Il 15 tocca a Le magnifiche dei Medici, dodici ritratti di donne appartenenti alla famiglia principe di Firenze (Mauro Pagliai Editore). Saranno presenti Daniela Cavini, l’Autrice, Lorella Romagnoli, giornalista e responsabile cultura del Corriere Fiorentino, e Monica Bietti, storica dell’arte e funzionaria della Soprintendenza.

Il 29 è la volta di Ekaterina, storia di una schiava russa nella Firenze medicea (End edizioni). Saranno presenti Marialuisa Bianchi, l’Autrice, e Maria Teresa D’Arcangelo, già docente di Lettere e storia.

Si prosegue a febbraio, con la rassegna “Donne d’oggi”.

Il 12, Parole come ciliegie, a cura del Giardino dei ciliegi (Nicomp edizioni). Partecipa Anna Scattigno, storica dell’Università di Firenze.

Il 26, Non c’è tempo per il tempo, (Polistampa). Ne parliamo con l’Autrice, Kiki Franceschi.

L’appuntamento è sempre alle ore 17.

  • 11 Gennaio 2018

Dove trovare i libri dello scaffale Toscana da leggere