Unicoop Firenze

Tutte le recensioni

Saggistica

Si stava meglio quando si stava peggio?

Vi ricordate “Dire fare baciare lettera testamento”? Io sì. La cosa che più m’intrigava naturalmente era “baciare”: si trattava sempre di un innocente bacetto sulla guancia. Chissà sei bambini e i ragazzini di oggi sanno ancora di che si trattava, quando si diceva "lettera", con il regolare calcio nel sedere che la concludeva. E i fotoromanzi? Quando si sentenziava ‘quello (quella) è un attore (attrice) da fotoromanzo’, si esprimevano fieri dubbi sulle capacità drammaturgiche della persona chiamata in causa, ma anche un’automatica presa di coscienza che il soggetto in questione era di bell’aspetto: biondo, occhi azzurri, nasetto alla francese e bocca a cuore; (anche i cattivi e i brutti erano belli...

Continua a leggere

Narrativa

Cuore di carta

Siamo nel 2030. New York, simbolo dell'individualismo, della mancanza di valori e di spiritualità, è stata distrutta nel 2014 da una bomba atomica fatta esplodere da terroristi orientali. Gli Stati Uniti hanno creato una Confederazione di Stati da loro dominata e dove vige una sorta di oligarchia. Ne rimangono fuori gli stati fondamentalisti islamici. Ma il loro potere è pari a zero, perché l'energia si estrae dall'acqua. A Firenze, la Cupola del Brunelleschi svetta sempre, armoniosa e leggera, e ai suoi piedi opera ancora la Misericordia, l'associazione di pronto soccorso e assistenza. Fra i suoi membri, Guelfo insegnante di storia medievale, profondo conoscitore della storia cittadina. La sua vita è segnata dall'amore per Firenze. Ma soprattutto p...

Continua a leggere

Saggistica

Corea del Nord

Non viene negato che la Corea del Nord, uno dei Paesi più misteriosi del mondo, sia una dittatura. Si evidenziano la mitizzazione anche delirante di Kim Jong-un, del padre e del nonno, la monolitica religione di stato dello Juche che “plasma lo spirito delpopolo in tutti gli aspetti della vita quotidiana”, la difficoltà di entrare in Corea e dei contatti umani, ma l'Autore sottolinea anche i progressi di questo Stato che, nonostante le sanzioni internazionali e il suo pressoché totale isolamento politico, riesce a crescere dal punto di vista economico, urbanistico e umano. Il Pil aumenta, la capitale è piena di costruzioni anche avveniristiche, come l'aeroporto e alcuni alberghi di gran lusso (peraltro frequentati da pochi turisti e soprattutto d...

Continua a leggere

Bambini

Ecco Firenze. Guida alla scoperta delle meraviglie della città

Firenze presentata ai ragazzi in meno di 60 pagine. È possibile con questo agile libro che alterna e mescola in modo stimolante e creativo la storia della città fino alle Nuove Murate e al Teatro dell’Opera, i suoi simboli (dal Fiorino al Porcellino), i suoi monumenti (e non c’è neanche bisogno di accennarli), i personaggi femminili (da Santa Reparata a Oriana Fallaci e Margherita Hack) e quelli maschili (da Dante a Mario Luzi). E come non parlare delle ricette più famose? Ecco allora la trippa e la bistecca, la fettunta e la schiacciata alla fiorentina. E poi le invenzioni e le scoperte: dalla prospettiva (merito di ser Pippo Brunelleschi) al motore a scoppio (se viaggiamo più veloci e comodi, ringraziamo Barsanti e Matteucci). Infine i parchi e i giardini, quelli grandi (le ...

Continua a leggere

Saggistica

Il mare e la conchiglia

Questo libro narra della politica come impegno, passione e bellezza. Va dunque in controtendenza con il sentire comune che vuole la politica come sfascio e corruzione. Lo ha scritto una donna impegnata in prima persona nell'attività politica: ha iniziato al Comune di Firenze, come capo gabinetto del sindaco e assessore alla cultura e ha finito al Senato della Repubblica come vicepresidente dell'aula. Fra gioie e delusioni, è il “resoconto delle azioni e dei pensieri” della vita politica dell'Autrice, soprattutto negli ultimi cinque anni di vita politica, quelli della legislatura conclusa il 4 marzo 2018. Un racconto fatto di iniziative, di leggi proposte, discusse e approvate. Grandi e 'piccole', come la legge sul cinema e quella sullo spettacolo dal vivo che l...

Continua a leggere

Narrativa

La casa del fuoco

Un commissario dal volto umano, che guarda nel profondo chi gli sta davanti, che cerca la solitudine, solitamente sua nemica, per trovare il bandolo di una intricata matassa. Una donna uscita da una violenza domestica, che ha occhi cupi, affossati, “del colore della brace”. Sono i due protagonisti di questo bellissimo romanzo, molto attuale e forse per questo molto intenso. Alterna momenti di alta poesia e pugni nello stomaco. Ed è proprio su questa alternanza che si regge la trama della narrazione che si snoda nella vita quotidiana fatta di ripetitività e accadimenti drammatici, l'esposizione spezzettata di una esistenza comune ma banale solo in apparenza. È bello perdersi nei meandri poetici di questo racconto, composto in una prosa lirica, a tratti ...

Continua a leggere

Saggistica

La fine del mondo nella tradizione popolare

L'idea che il mondo dopo aver avuto un inizio debba avere anche una fine è talmente radicata nella mente e nella storia dell'uomo, che è contemplata anche dall'età infantile, come prova la nota filastrocca “giro giro tondo”. Nel corso della storia, è stato un fiorire di maghi, astrologhi, fattucchiere, profeti che hanno cercato di prevedere quando il terribile evento dovrebbe accadere, anche indicando anni ben precisi. In genere, la fine di tutto è preparata da eventi catastrofici che lasciano intuire quanto sta per accadere. Nel 1524 il matematico Stoffler previde un nuovo diluvio universale. Nel '700 un erudito indicò il 1810 come anno della fine, perché tale anno nell'Apocalisse segnava il numero della Bestia, l'Anticrist...

Continua a leggere

Saggistica

Le erbe in tavola

Dal bosco, dai campi, dai prati direttamente sulle nostre tavole. È quanto ci incoraggia a fare l'illustratissimo libro di Andrea Papini. Le foto sono indispensabili se vogliamo imparare a riconoscere senza dubbi queste nostre indispensabili compagne di viaggio e di cucina. I nomi danno un tocco di curiosità e suscitano anche atmosfere e gusti di altri tempi: la Borrana, la Ciamballaria, il Rosolaccio, il Fior di cucolo, l'Erba stella e innumerevoli altre. E pensare che sono qua vicine, dietro l'angolo: basta avventurarsi per un sentiero, un po' fuori città. Un tocco di fresca natura e di salubre golosità. Cosa infatti è più saporita di una bella Zuppa di asparagi di bosco? O di un Risotto agli strigoli? Oppure sui bruscandoli? Preferite una...

Continua a leggere