Unicoop Firenze

Piante spontanee d’uso alimentare

Un pratico manuale con chiare spiegazioni sulle specie vegetali, le parti commestibili da utilizzare, le epoche di raccolta, i metodi di lavorazione e di conservazione. Accanto, brevi note di carattere medicinale, artigianale, etimologico sui nomi scientifici e dialettali. Un ricettario regionale, costruito a partire dalla tradizione volterrana, permette di conoscere i tanti gustosi piatti che si possono preparare con le piante spontanee. Un modo per riscoprire le antiche tradizioni culinarie – oggi note anche sotto il nome di “cucina povera” – sempre più vicine alle aspettative del gusto moderno. Un agile testo, scientificamente rigoroso, frutto della sapiente e attenta ricerca dei BioLabs della Scuola Sant’Anna di Pisa, che ha concepito questo manuale.

Autore: . Editore: Ets. Genere: Cibi&Ricette

Prezzo di copertina: 19,00 €

Prezzo Unicoop Firenze: 16,15 €

Recensione

Che bello raccogliere le erbe selvatiche e poi gustarle in tavola nei modi più disparati, sempre attenti a soddisfare il palato. Ma per raccoglierle, bisogna avere nozioni ben precise: ci sono erbe commestibili molto simili alle consorelle velenose. Attenzione massima, dunque.

Ci viene in soccorso questo libro, scritto da esperti in modo chiaro e invitante. Inizia con una parte didattica, “Flora spontanea commestibile”, che illustra le piante degli ambienti naturali e antropizzati.
Seguono le “Tabelle riassuntive sulle modalità d’uso”, cioè come si impiegano le piante che la natura offre in modo spontaneo, invitante e gratuito: in insalata, in frittata zuppe, sformati, primi piatti ecc. 

Termina con il ricettario vero e proprio, un inno alla fantasia e al gusto: Fave al finocchietto selvatico, Lasagne di ortica, Sformato d’erbe di campo, Marmellata di corniole. Sono solo alcuni esempi. Un libro sulla cucina povera nient’affatto povero.

Infatti la sua pubblicazione è stata coordinata dai BioLabs dell’Istituto di scienze della vita della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa e dalla condotta Slow food di Volterra.