ll supercoop di Via Ridolfi ad Empoli, inaugurato il 7 settembre 1963, raddoppia la superficie di vendita nel dicembre 1970, e assume a tutti gli effetti la struttura da grande magazzino su più piani, con un vasto assortimento di generi alimentari e non, elettrodomestici, abbigliamento ed articoli per la casa con notevoli vantaggi per la clientela, ma anche sensibili riduzioni dei costi (del personale e di distribuzione).

La stessa cooperativa, inaugura un altro magazzino in Via Aleardi a Scandicci (24 novembre 1971), mentre la Toscocoop ( che già gestiva il Coop Moda di via Nazionale, eredità della Coop Ferrovieri) apre in piazza Vittorio Veneto a Sesto (19 ottobre 1972) un supercoop con grande magazzino per quasi 2000 mq. di superficie di vendita.

Più tardi (17 ottobre 1974, la cooperativa si chiama gia' Unicoop Firenze), viene inaugurato il "coppone" in Piazza San Marco, a Prato. Gli altri grandi magazzini sono quelli di San Giovanni Valdarno della Coop Etruria (in via Roma, chiuso nel 1980, sostituito da un supermercato integrato) e quello di Poggibonsi inaugurato in via Trento nel 1986.

Questa tipologia di vendita entra in crisi dalla fine degli anni 80, sostituita dagli ipermercati e dai supermercati integrati.

Le nostre storie