Laureata in filosofia nel 1986 presso l'Università di Firenze. Ha lavorato presso riviste di settore ed ha collaborato con l'Informatore Coop Unicoop Firenze con articoli, correzione di bozze, editing e redazione televideo. Ha formazione "nell'area dell'intercultura e della facilitazione delle interazioni comunitarie", ha frequentato il Laboratorio di comunicazione e avvio al giornalismo per adulti italiani e stranieri", organizzato dall'agenzia Eform e dalla rivista Testimonianze. Insegna in corsi per stranieri Lingua e Cultura italiana. È tornata a collaborare con Unicoop Firenze per redazione pubblicazioni, correzione bozze e editing, e per la produzione di comunicazione (cartacea e web) dell'iniziativa Il dì di festa.    

Vasco Guarducci (al centro), direttore dell’Alleanza cooperative pratese e successivamente direttore al personale in Toscocoop

La cooperazione a Prato ha una lunga tradizione, avendo avuto il suo inizio formale con la Fratellanza di Prato nel 1867. L’Alleanza cooperativa pratese era sorta nel 1954 rilevare i sette negozi che la Casa del Popolo di Sesto gestiva a Prato ed erano in passivo. Sia la cooperativa di Santa Lucia (ventidue punti di vendita) che l’Alleanza pratese (ventitré negozi) confluiscono nel 1968 in Toscocoop con una rete di vendita che si estendeva dal centro di Firenze alla piana di Sesto, a Prato, nel Mugello, fino al margine della provincia di Pistoia (Fonte: A.Comerci Alle origini dell’oggi).

Il processo di aggregazione e di consolidamento delle cooperative toscane non è avvenuto con un processo calato dall’alto, ma grazie alla progressiva consapevolezza del valore sociale ed economico del movimento cooperativo nel suo insieme, al di là delle singole realtà territoriali che lo componevano.

Un esempio di questa che potremmo definire “coscienza politica” è costituito della costituzione del Consorzio Ortaggi e frutta del Mandamento di Prato di cui riportiamo parte dell’atto costitutivo.

Prato, 21 ottobre 1959
Verbale di assemblea per la costituzione del Consorzio(…)
1° è costituita (…) una società cooperativa a responsabilità limitata per quote sotto la denominazione “Consorzio Ortaggi e frutta del Mandamento di Prato” con sede in Prato, via Garibaldi n.89.
(…) Il Consorzio aderisce all’Associazione Nazionale di rappresentanza, assistenza e tutela del movimento cooperativo denominata “Lega Nazionale delle Cooperative” ed ai suoi organismi provinciali e regionali.
2°) Il Consorzio che sarà retto con i principi e la disciplina della mutualità, ha lo scopo di migliorare le condizioni del Mercato ortofrutticolo del Mandamento di Prato, coordinando le attività delle imprese consorziate. A tal fine esso provvede;
a) all’acquisto direttamente dai produttori (…) al trasporto e alla distribuzione fra le imprese associate (…)
b) all’istituzione di magazzini (…)
c) allo svolgimento di servizi tecnico-economici
d) a facilitare e garantire il credito alle imprese consorziate (…)
e) all’organizzazione ed esercizio di attività assistenziali, culturali, ricreative e mutualistiche in genere a favore dei propri associati (…)


Un esempio di reparto ortofrutta degli anni 60 (Empoli) Foto Archivio Unicoop Firenze

Le nostre storie

1844 - 1907
1908 - 1921
1922 - 1943
1944 - 1950
1951 - 1960
1961 - 1970
1971 - 1980
1981 - 1990
1991 - 1999
2000 in poi
Extra