Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

16 luglio 1981 Un momento prima dell’inaugurazione del supermercato di via Buozzi

Era il 1981, la piccola Coop di via Po stava si stava trasferendo nella sede di via Buozzi, con un grande supermercato proprio nel centro della città. E i soci della cooperativa già sentivano l'esigenza di fare una Sezione autonoma da quella di Sesto-Calenzano alla quale fino a quel momento erano stati legati. Si sentiva il bisogno di creare un rapporto stretto tra la cooperativa e la società campigiana.

Si trattava di un gruppo di giovani, forse inesperti, ma con molta voglia di fare, molte idee nuove da proporre e uniti da un grande amore e da una grande passione per la cooperativa, coordinati da Eleonora Mappa.

La grande voglia di imparare e di crescere come Sezione ha comportato un lavoro impegnativo da parte del consiglio che ebbe, e ancora oggi continua ad avere, un occhio analitico verso i bisogni sociali, comprendendo l'importanza dell'integrazione della sezioni soci nel territorio. Le tematiche proposte per incontri, dibattiti e iniziative, erano nuove ma nel giro di pochi anni destinate a diventare di grande attualità.

Anche l'elezione del presidente rappresentò una momento di svolta per la cooperativa: per la prima volta infatti una donna sarebbe stata a capo di una Sezione soci. Da quel momento si creò un nucleo sociale al femminile che ha dato alla Sezione di Campi un'impostazione unica.

Verso la fi ne dell'81 cominciarono le prime riunioni per chiedere l'istruttoria per l'autonomia della Sezione di Campi Bisenzio e il 30 novembre il consiglio d'amministrazione di Unicoop Firenze diede il via libera per la costituzione di questa Sezione, che all'inizio contava meno di 500 soci e che nel giro di pochi anni vide più che raddoppiata questa cifra.

La prima riunione ufficiale avvenne il 22 gennaio del 1982 e fu eletta presidente Eleonora Mappa e vice presidente Quintilio Cherubini; da subito il consiglio si mise al lavoro. La Sezione soci voleva essere il punto di unione, di tramite, tra i soci e la cooperativa. Parlare con il socio, ascoltarlo e confrontarsi fu ritenuto essenziale, per questo fu chiesto un box soci all'interno del negozio dove i consiglieri eletti potessero stare in alcune ore del giorno.

Alle riunioni della Sezione era richiesto che partecipassero i dipendenti e i responsabili dei reparti per confrontarsi sui risultati del supermercato e per informarli dei bisogni o delle lamentele dei clienti.

Le nostre storie