• 02/10/2017
  • CULTURA E TERRITORIO

Abbraccia Volterra

Al via la campagna per il restauro della Cattedrale di Santa Maria Assunta a Volterra. Una nuova iniziativa di Unicoop Firenze a sostegno del patrimonio artistico toscano

La Cattedrale di Santa Maria Assunta. Foto Maurizio Izzo

Unicoop Firenze abbraccia Volterra e la Cattedrale di Santa Maria Assunta. La campagna di mecenatismo popolare arriva in risposta alla chiamata del vescovo di Volterra Alberto Silvani, preoccupato per la sorte dei lavori di restauro del Duomo. L’intervento, iniziato nel 2016, ha riguardato parte delle superfici di facciata della navata laterale destra, la Cappella dell’Addolorata e quella del Santissimo Nome di Gesù. Finora finanziati con le risorse ricavate dall'otto per mille e da una donazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, i lavori rischiano uno stop in mancanza di ulteriori risorse.

L’occasione del restauro è data anche dalla celebrazione del novecentesimo anniversario della dedicazione della cattedrale, consacrata da Papa Callisto il 20 maggio 1120. Da qui la mobilitazione di Unicoop Firenze, che, con lo strumento del crowdfunding e la partecipazione della piattaforma Eppela, oggi a Volterra ha lanciato la campagna “Abbraccia Volterra”, alla presenza di Alberto Silvani vescovo di Volterra, di Claudio Vanni, responsabile relazioni esterne di Unicoop Firenze e di Giovanni Furiesi presidente della sezione soci Coop di Volterra.

“Abbraccia Volterra” arriva dopo le due precedenti iniziative che hanno visto la Cooperativa e molti dei suoi soci raccogliere fondi per finanziare interventi di restauro di capolavori del patrimonio storico-artistico regionale: nel 2015 il Battistero di San Giovanni a Firenze e nel 2016 la Chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno. La campagna, in corso fino a aprile 2018, metterà in campo varie attività per raccogliere i fondi mancanti al completamento dell’intervento di restauro. I soci e clienti che vorranno contribuire potranno farlo con una donazione alle casse, sia in punti che in denaro, o attraverso il portale di crowdfunding Eppela, ricevendo riconoscimenti e ricompense a fronte di ogni donazione (www.eppela.com/abbracciavolterra).

Un contributo importante arriverà dagli eventi che la sezione soci Coop di Volterra organizzerà sul territorio e dalle due cene galeotte del 15 dicembre e del 23 marzo 2018, che la Casa di reclusione di Volterra ha deciso di dedicare alla campagna Abbraccia Volterra. Ultima, non in ordine d’importanza, l’iniziativa di turismo culturale organizzata da Unicoop Firenze in collaborazione con le istituzioni locali, per portare soci e clienti alla scoperta della Volterra nascosta, con due itinerari inediti e irripetibili (dal 30 settembre al 2 dicembre ogni sabato dalle 10 alle 13. Informazioni e prenotazioni: Argonauta Viaggi, tel 0552345040 e nelle agenzie del circuito Toscana Turismo. www.cooptoscanaturismo.it)