Recupero Prodotti - Da spreco a risorsa

Logo buon fine progetto di recupero prodotti deteriorati dei supermercati di unicoop firenze

È un progetto per il recupero di prodotti buoni non più vendibili (per difetti nella confezione o perché vicini alla scadenza) donati ad associazioni di volontariato onlus (organizzazioni non lucrative di utilità sociale, riconosciute e iscritte in un albo regionale) per assistere gli indigenti.

La storia in breve

Tutto è cominciato negli anni ‘90. L'idea di alcuni dipendenti e di alcune sezioni soci Coop era di ridurre lo spreco di merce nei supermercati ed ipermercati attraverso il recupero di tutti quei prodotti che non possono più essere venduti, ma che in realtà sono perfettamente idonei al consumo, destinandoli in solidarietà ad associazioni del territorio.
Si tratta di prodotti con difetti nella confezione o vicini alla data di scadenza.
Nasce così "Recupero merci", un progetto che grazie all'impegno di tanti volontari raccoglie ogni anno, ormai da oltre un decennio, tonnellate di prodotti poi distribuiti alle organizzazioni di volontariato che assistono persone in difficoltà.

Forte del successo delle esperienze fatte, alla fine del 2006, è nato il progetto "Coop Buon Fine" allo scopo di allargare l'iniziativa anche ad altre sezioni soci e punti vendita non ancora coinvolti. Per meglio controllare tutto il processo è stato definito un insieme di regole standard da seguire dal punto di vista fiscale, dello stoccaggio delle merci, e degli accorgimenti igienico-sanitari, delineando i compiti e le responsabilità di ciascuno nelle strutture di vendita.

Dal 2007 al recupero di generi alimentari industriali e non alimentari si è affiancato il recupero dei prodotti freschi e freschissimi (prossimi alla scadenza, ma ancora validi) da destinare alle mense per indigenti.

Come funziona

Recupero prodotti invenduti supermercato progetto buon fine unicoop firenzeNelle aree di riferimento dei vari negozi vengono siglate convenzioni fra Unicoop Firenze e le associazioni del volontariato onlus (organizzazioni non lucrative di utilità sociale, iscritte in un albo regionale).
Le merci da destinare al recupero sono scrupolosamente controllate, tolte dalla vendita e raccolte in appositi contenitori in ambienti idonei, registrate e consegnate alle onlus, secondo calendari prestabiliti.
I volontari incaricati arrivano nei punti vendita  e poi consegnano cibo e prodotti alle mense per gli indigenti, o alle famiglie segnalate dai Servizi sociali.

Le Onlus hanno l'obbligo, previsto appositamente nella Convenzione, di distribuire i prodotti entro e non oltre la data di scadenza riportata sulla confezione, fermo restando la loro responsabilità in base a quanto previsto dalla legge 155/03 c.d. del Buon Samaritano.

La tipologia dei prodotti raccolti è molto varia: da quelli per l'igiene della casa e della persona all'abbigliamento, dagli alimentari duri (come scatolame, salse, bibite...) ai freschi e freschissimi come carni (soprattutto avicunicole), ortofrutta, ai salumi e latticini a libero servizio e referenze della "Forneria". I non alimentari vengono raccolti per lo più negli iper e distribuiti ogni 7-15 giorni alle onlus convenzionate. Periodicamente i volontari delle sezioni soci si incontrano con le onlus e i responsabili dei punti vendita per verificare l'andamento del progetto.

Recupero merce e banco alimentare del mercatino della solidarietà a Empoli grazie al progetto buon fine di Unicoop Firenze

Unicoop Firenze ha costruito con Coop Buon Fine una capillare rete di solidarietà. E' convenzionata con centinaia tra onlus e associazioni di volontariato, riconosciute e iscritte in un albo regionale, che ogni giorno raccolgono i prodotti e li distribuiscono alle mense per gli inidigenti, alle case famiglia, alle persone in difficoltà, segnalate dalle pubbliche istituzioni.

Naturalmente lo scopo della cooperativa resta quello di avere meno "scarti" possibile ed aumentare il più possibile l'efficienza della distribuzione. Tutto questo per mantenere bassi i costi per noi e i prezzi per i soci e clienti.
Insomma, questo tipo di solidarietà deve rimanere solo una "ultima spiaggia", un modo per non buttare via niente, o almeno solo quello che non può più servire.

Le sezioni soci in cui è attivo il progetto Coop Buon Fine

Agliana, Arezzo, Bagno a Ripoli, Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Campi Bisenzio, Cascina, Castelfiorentino, Certaldo, Colle di Val d'Elsa, Empoli, Figline Valdarno e Rignano sull'Arno, Firenze nord est, Firenze Nord Ovest, Firenze sud est, Firenze sud ovest, Fucecchio, Impruneta, Le Signe, Lucca, Montevarchi, Pisa, Pistoia, Poggibonsi, Prato , San Casciano, San Giovanni Valdarno, Sesto Fiorentino-Calenzano, Siena, Tavarnelle Val di Pesa, Valdera, Valdinievole, Valdiserchio, Valdisieve, Valtiberina.

I punti vendita Unicoop Firenze che partecipano al progetto Coop Buon Fine

I superstore di: Arezzo, Cascina, Lastra a Signa, Montevarchi, Sesto Fiorentino, Montecatini.

Il Centro di distribuzione merci di Scandicci

I supermercati di: Agliana via Berlinguer, Arezzo via Veneto, Bagno a Ripoli, Barberino di Mugello, Bientina, Borgo San Lorenzo, Campi Bisenzio, Castelfiorentino, Certaldo, Colle di Valdelsa, Empoli (Via Sanzio, via Susini), Figline Valdarno, Firenze (via Carlo del Prete, Gavinana, p.zza Leopoldo, Le Piagge, Ponte a Greve, Coverciano) Fucecchio, Lucca viale Puccini, Montelupo Fiorentino, Montemurlo, Monsummano Terme, Montevarchi, Pisa Cisanello, Pistoia viale Adua, Poggibonsi via Salceto, Pontassieve, Pontedera (via Terracini), Ponsacco, Prato via delle Pleiadi, Quarrata, San Casciano in Val di Pesa, San Giovanni Valdarno, Sansepolcro, Signa, Siena (via Cittadini e Grondaie).

I minimercati di: Antella, Arena Metato (San Giuliano terme), Calenzano, Cascina (via Moro,via Novella loc. Casciavola), Calci, Dicomano, Grassina, Empoli via Repubblica, Firenze ( via Valdera, viale Talenti), Impruneta, Lucca Arancio, Marina di Pisa, Montevarchi, Pisa (San Giusto, Porta a Lucca), Poggibonsi via Trento, Pontedera (via Brigate Partigiane), Prato (San Marco, via Bologna, via Veneto), Rignano sull'Arno, Rufina, Sesto Fiorentino p.za Veneto, Sovigliana, Tavarnelle Val di Pesa, Tirrenia, Torre del Lago, Vecchiano, Vicchio, Volterra.

Per maggiori informazioni sul progetto

Direzione soci e strategie
tel.05547801
oppure
scrivere una mail a comunica@coopfirenze.it,
la vostra richiesta sarà inoltrata all'ufficio di competenza

Nella foto grande al centro: il mercatino della solidarietà al mercato ortofrutticolo di Avane, ovvero la raccolta e la vendita di tutto ciò che all'interno del progetto "Recupero merce" non è stato possibile destinare direttamente alle famiglie assistite. Il ricavato viene ridistribuito in buoni alimentari alle associazioni per le famiglie bisognose, parte a Il Cuore si scioglie e per la gestione del magazzino di stoccaggio delle merci recuperate.