• 10/01/2017
  • FIRENZE BIBLIOTECA DELLE OBLATE

Un'inutile strage

Mostra e ciclo di conferenze sull'Italia nei due conflitti mondiali alla Biblioteca delle Oblate

Si è inaugurata, il 10 gennaio 2017, a Firenze al chiostro della Biblioteca delle Oblate in via dell'Oriulo 24, la mostra "Un' inutile strage - L'Italia nella Grande Guerra", realizzata dall'Associazione Culturale LetteLariaMente di Lierna ed allestita a cura della sezione di Firenze dell'Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra e Fondazione e della sezione “Oltrarno” dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia.

L'allestimento della mostra – che ha avuto il patrocinio del Comune di Firenze, della Regione Toscana e di Unicoop Firenze - offre, nel centenario della Prima Guerra Mondiale (2014-2018), attraverso l'esposizione di 19 pannelli illustrati, ben documentati e scritti in modo semplice e senza retorica, quali sono state le premesse, gli sviluppi e le conseguenze della Prima Guerra Mondiale che ha causato milioni di vittime, offrendo ai visitatori una occasione per documentarsi su uno dei periodi più tragici del Novecento.

L'inaugurazione della mostra sarà accompagnata da una conversazione tra Sergio Tanzarella, docente presso la Pontificia Facoltà di Teologia di Napoli e Pietro Biagini dell'Associazione Culturale LetteLariaMente.

Il percorso espositivo sarà visitabile fino al 4 febbraio, ad ingresso libero, in orario di apertura della Biblioteca delle Oblate: il lunedì dalle 14 alle 22 e dal martedì al sabato dalle 9 alle 24. Durante il periodo di apertura della mostra sulla Prima Guerra Mondiale si svolgerà presso la sala conferenze della Biblioteca delle Oblate, un ciclo d'incontri sul tema più ampio della guerra e della pace nei due conflitti mondiali, a settantadue anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e della Liberazione dal nazifascismo (1945-2017), affrontando i seguenti temi di discussione:

-“Guerra e disabilità”, tema di cui parleranno sabato 14 gennaio, alle ore 17, Nicola Labanca, Presidente del Centro Interuniversitario di studi e ricerche storico-militari, e Claudio Betti, Presidente dell'Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra e Fondazione;
- “Salute mentale e guerra”, tema di cui parleranno giovedì 19 gennaio, alle ore 17, Anna Carla Valeriano, ricercatrice all'Università di Teramo ed Ellena Pioli, psichiatra e Presidente dell'Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra e Fondazione per la Toscana; - “Come si esce dalla guerra”, tema di cui parleranno sabato 4 febbraio, alle 17, Alberto Tonini, Presidente del Forum sui problemi della Pace e della Guerra, e Sonia Lucarelli, docente presso l'Università di Bologna.

Gli eventi in programma saranno accompagnati da intermezzi musicali.