• 23/01/2017
  • SOLIDARIETÀ

Le mele della pace

Oltre 20 mila euro raccolti con l’iniziativa che andranno a finanziare il progetto “Borse di studio per IPS”, l’università in Burkina Faso sostenuta dal Movimento Shalom

foto Pino Bertelli

Si è concluso anche quest’anno l’appuntamento con l’iniziativa “Mele della pace”, la grande vendita di mele in molte piazze e supermercati Coop della Toscana, promossa dal Movimento Shalom, dedicata quest'anno alla raccolta fondi per il progetto “Borse di studio per l’IPS”, l’università in Burkina Faso sostenuta dal Movimento Shalom con le facoltà di agroeconomia, diritto e scienze della comunicazione. Don Andrea Cristiani, fondatore di Shalom, raccontando come è nata l'idea di questa iniziativa: «Abbiamo scoperto che nella Val di Non molte mele, pur essendo di ottima qualità, non possono essere messe in commercio solo perché non raggiungono certe misure standard prestabilite.

Ci è sembrato un enorme spreco e ci siamo chiesti se invece non potessimo essere noi a venderle per scopi benefici». Così già da oltre dieci anni alcune cooperative ortofrutticole della Val di Non regalano al Movimento le loro mele Marlene.

La campagna si è conclusa con risultati molto positivi: oltre 24mila euro raccolti. Un grande risultato di solidarietà ottenuto grazie all’impegno di tanti volontari, alla collaborazioni tra associazioni, scuole, Parrocchie, provati, alla grande disponibilità delle sezioni soci Coop che hanno messo a disposizione gli spazi nei punti vendita per promuovere la campagna.

Grazie!