Piazza delle lingue

I numeri dell'italiano e l'italiano dei numeri

Firenze, 16/17/18 marzo 2018

E' importante favorire in tutti i modi l'incontro solidale tra la cultura scientifica e la cultura umanistica, in particolare tra la scienza e lingua, perché la scienza deve utilizzare la lingua per comunicare i propri risultati, non soltanto agli studiosi, ma soprattutto ai cittadini e al largo pubblico. Pur nell'attuale prevalenza dell'inglese, si deve constatare dunque il ruolo fondamentale dele lingue nazionali. In questo quadro di riferimento, l'Accademia della Crusca propone un confronto con i temi della lingua connessi a una specifica disciplina scientifica, la matematica. Si tratta di esplorare il rapporto tra la lingua italiana e la matematica, tra la lingua italiana e i numeri.


Tutti questi temi possono essere portati fruttuosamente all'attenzione del largo pubblico, facendo emergere rilevanti elementi di curiosità e di divertimento, com'è tradizione della Piazza delle lingue. L'arricchimento che ne risulterà non riguarderà soltanto la matematica, ma riguarderà i "numeri dell'italiano", secondo la metafora esistente nella lingua comune, per la quale "avere i numeri per qualcosa" significa dimostrare un'abilità: e la lingua italiana potrà dimostrare per l'ennesima volta la sua abilità matematica e scientifica.

Nelle giornate dal 16 al 18 marzo 2018 si sono susseguiti vari incontri nella sede dell’Accademia della Crusca che hanno visto l’intervento di vari esperti ed accademici. Tra questi un incontro è stato ospitato anche al coop.fi di Firenze via Forlanini, che ha visto la partecipazione di un numeroso pubblico.

Grande attenzione e tutto esaurito anche per le visite guidate gratuite all’Accademia della Crusca nelle domeniche del 18 e 25 marzo.

Contributi video