In concerto a Firenze con il nuovo album Amore gigante

Scritto da Bruno Santini |    Dicembre 2017    |    Pag. 8, 9

Attore e giornalista. Attore teatrale (con esperienze al fianco di S. Randone, E. M. Salerno, A. Asti...), cinematografico (in film di Pieraccioni, Monicelli, Panariello, Vanzina...) e televisivo (in fiction come 'La squadra', 'Carabinieri 2", "Vivere", "Questa casa non è un albergo"...). Giornalista dal 1990, è anche speaker ed autore radiofonico. E' il conduttore del programma televisivo "InformaCoop".

Gianna nannini

Foto M. Borrelli

Musica

Torna a parlare d’amore Gianna Nannini nel suo diciottesimo album di inediti, uscito nei negozi a fine ottobre e, come recita il titolo, si tratta di un Amore gigante . La rocker senese appare davvero in forma e ci regala un disco tonico, un’autentica esplorazione emotiva con l’inconfondibile marchioNannini.

«È un disco fenomenale!» dice durante l’intervista, e non potrebbe essere altrimenti visto che proprio Fenomenale è il titolo del primo singolo estratto da questo album, che è subito diventato gettonatissimo e programmatissimo dalle radio.

Ma al di là del facile gioco di parole ci tiene subito a precisare: «È un disco sull’amore liberato dalla rabbia e dai conflitti che sono contenuti nei rapporti». Un canto struggente che è il manifesto di un disco sulla libertà di essere e di essere differenti: come si evince dal testo: «Amore gigante sollevami ancora . / Amami come sei. Io non sono il tuo riflesso / l’amore non ha sesso».

«È un lavoro che mixa maturità e freschezza - spiega -: maturità vocale e negli arrangiamenti; freschezza della scrittura».

Un disco dove le due anime della Nannini, quella più romantica e quella più trasgressiva, si fondono, si rincorrono, ma si lasciano, entrambe, il giusto spazio. Il tutto raccolto in 15 tracce che sanno farsi sentire e ricordare. Un percorso che parte da Cinema, un brano che è un biglietto da visita di tutto il lavoro, e termina con L’ultimo latin lover (dove il latin lover del titolo viene accompagnato alla porta: «Grazie, prego, arrivederci amore. Ora cerca un’altra me».

Parallelamente al percorso discografico Amore gigante può contare su un lungo tour che, dopo l’anteprima riminese, vedrà la cantante impegnata nel mese di dicembre, a Roma, Milano e Firenze. Proprio dalla sua regione arriva la buona notizia di una data supplementare, oltre a quella di mercoledì 6 dicembre, fissata per il giorno seguente, giovedì 7.

«Una dimostrazione d’affetto concreta e sincera - dice regalandoci una serena compiaciuta risata -. È un abbraccio gigante come solo la mia gente sa regalarmi. Io abito il mondo, ma sono fortemente legata alla mia terra. Una terra che ha sempre saputo ispirarmi sin da quando, tutta nuda, me ne andavo per i campi con la chitarra». E ride, Gianna, come per non farti capire se questa visione appena evocata sia una fotografia reale contenuta nel suo album dei ricordi o un’estemporanea provocazione confezionata all’istante per prendere in contropiede l’intervistatore. Le chiediamo: che concerto devono aspettarsi gli spettatori del Nelson Mandela Forum?

«Questo non posso proprio dirlo… - risponde la Nannini - perché, francamente, non lo so! Io sono molto istintiva e non preparo mai a tavolinoun concerto. Lo vivo con il pubblico e in base alle sue reazioni la mia esibizione cambia di sera in sera. Una cosa è certa: non ci saranno interruzioni tra una canzone e l’altra perché Amore gigante è un lavoro compatto che non ammette intervalli!».

Poi aggiunge con entusiasmo: «Un concerto è un momento di grande socialità e so che sicuramente il pubblico fiorentino saprà rapirmi,e quindi chi ci sarà vivrà una serata straordinaria. Ci si diverte entrambi: io e loro. Si va di fòri insieme!».

E dopo le tappe di fine anno, la cantante senese (contradaiola dell’Oca che da ragazza, nella pasticceria di famiglia, perse due falangi della mano sinistra a causa dell’ingranaggio di una macchina... e la voce, pare, le sia diventata roca in seguito al grido che lanciò in occasione dell’incidente) torna ad essere cittadina del mondo e da marzo porterà il suo concerto a Francoforte, Berlino, Monaco, Amburgo.



Io voglio solo perdermi dentro di te/E camminare dentro questo amore/Che è una linea di confine/ Voglio calpestarti il cuore/ Vedere come va a finire/ Se son più brava io a sbagliare/ Oppure tu a mentireFenomenale/Tutto questo è una pazziaFenomenaleTutto questo è una pazziaFenomenaleFe-no-me-na-le

Video

L’amore gigante di Gianna da Foxlife del 26/10/2017


Notizie correlate

Memo Remigi

Memo Remigi

Ricordi di un’epoca nel racconto del cantante di Innamorati a Milano