“Camminare” è il tema dell’edizione 2018 dell'iniziativa di Caterpillar

Scritto da Silvia Gigli |    Febbraio 2018    |    Pag. 6

Giornalista E' nata e vive a Firenze ma è per metà senese. Ha iniziato a frequentare il mondo del giornalismo giovanissima, collaborando con quotidiani come La Città, Paese Sera e numerosi mensili toscani. Ha lavorato al quotidiano Mattina, allegato toscano dell'Unità, fino al '99, poi al Corriere di Firenze, infine caposervizio delle pagine dell'Unità in Toscana. Scrive sull'Informatore dal 1990.

caterpillar rai 2

Massimo Cirri e Sara Zambotti

Radio Rai 2

Cercare nel buio una soluzione a uno dei più grandi mali del mondo: l’inquinamento. Spegnere la luce tutti insieme per manifestare il desiderio di aria nuova. Nel 2017 le adesioni a “M’illumino di meno”, la grande giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita voluta da Caterpillar e da “Radio Due”, e gli spegnimenti istituzionali, sono stati prestigiosi: hanno spento le loro facciate, tra gli altri, il Parlamento europeo, il Quirinale, il Senato (Palazzo Madama), Montecitorio, l’Arena di Verona, il Campidoglio, il Colosseo e tutti i principali siti del Ministero per i beni culturali. Lo scorso anno il tema era la condivisione. «Quest’anno la campagna sarà dedicata al cammino, comincerà ufficialmente il 29 gennaio e si concluderà il 23 febbraio - spiega Sara Zambotti che, con Massimo Cirri, compone l’effervescente duo di Caterpillar -. Siamo arrivati alla quattordicesima edizione della manifestazione e nel corso di questi anni abbiamo coinvolto numerosissimi ascoltatori nello spegnere i principali monumenti italiani ed europei. A tal proposito, si mormora che Caterpillar abbia addirittura spento la Trump Tower...».

La cosa certa è che con "M’illumino di meno" Caterpillar ha disegnato insieme alle scuole, a migliaia di bambini e alle loro insegnanti, i supereroi più sostenibili al mondo, ha percorso centinaia di chilometri in bicicletta, su e giù tra l’Italia e l’Europa, fino ad arrivare a bussare alla porta del Comitato del Nobel per la pace di Oslo per consegnare tutte le firme e far vincere la bicicletta. Quest’anno, oltre al consueto invito a spegnere le luci, il tema della campagna è centrato sul camminare e sull’energia del movimento, inteso come rispetto dell’ambiente e segno di mobilità sostenibile. E anche quest’anno, come accade da tredici anni a questa parte, Coop sarà al fianco di “M’illumino di meno” con dirette negli oltre 1100 supermercati e spegnimento dell’illuminazione. «Abbiamo creduto in questa manifestazione fin dall’inizio - puntualizza Silvia Mastagni, responsabile dell’ufficio stampa Coop -. E lo abbiamo fatto anche agendo quotidianamente nei nostri punti vendita. Nel corso del 2016, per esempio, Coop ha installato lampade a led in tutti i punti vendita realizzati e ristrutturati durante l’anno, arrivando così a coprire con questa tecnologia l’illuminazione di 450 supermercati, iper e parcheggi. Con un risparmio energetico stimato di oltre 28 milioni di kWh annui, consentendo di evitare l’immissione in atmosfera di oltre 13.000 tonnellate di anidride carbonica».

Pensiamo con i piedi è dunque il mantra di "M’illumino di meno" 2018. Per il prossimo 23 febbraio tutto va bene, basta lo si faccia in cammino. «Una marcia, un percorso, una processione - spiega Sara Zambotti -. Andare semplicemente da un punto a un altro, dal centro in periferia, da una piazza a un’altra, dalla Cattedrale al municipio, dal museo al centro sportivo. O meglio, facciamo un aperitivo camminando dal vinaino alla trattoria. Cibo di strada gustato a piedi».

Per chi ama correre non ci sarà giornata migliore. Maratone, mezze maratone, quartini di maratone e di mezze maratone. Ogni occasione sarà buona per una passeggiatona o, più semplicemente, per una sgambatina all’aperto. Si possono anche organizzare fiaccolate o staffette con speciali messaggi da consegnare.

Aderire è semplice. Ascoltatori, ascoltatrici, aziende, scuole, istituzioni, associazioni e singoli individui possono informare Caterpillar delle iniziative che hanno intenzione di intraprendere il 23 febbraio, aderendo on line e registrandosi sulla grande mappa delle adesioni su www.caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno.

Attraverso un contapassi digitale che raccoglierà nel corso della campagna l’apporto di tutte le adesioni e sarà visibile sul sito di “M’illumino di meno”, quest’anno saranno contati, nel vero senso della parola, i passi di tutti i partecipanti. Si invitano dunque gli interessati a scaricare i materiali digitali dal sito e aderire alla campagna creando la propria locandina con i loghi ufficiali della manifestazione e rendere visibile l’adesione sui propri social network. Camminare e spengere la luce. Atti semplici come respirare.


Le intervistate

Sara Zambotti, conduttrice radiofonica

Silvia Mastagni, ufficio stampa Associazione nazionale coop consumatori


Il manifesto della campagna di quest’anno e tutte le informazioni su www.caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno

Video


Notizie correlate

Sulla via del benessere

Dagli incontri col medico nutrizionista, alle camminate della salute; conversazioni sull’alimentazione