Scritto da Edi Ferrari |    Marzo 2018    |    Pag. 46, 47

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Firenze urban trail 2017 -  Foto STUDIO SAB

Firenze urban trail 2017 - Foto STUDIO SAB

FIRENZE

Il bello della corsa

Alla sua 5ª edizione il “Firenze urban trail entra nel circuito degli Ecotrail, di cui fanno parte le principali capitali europee (Parigi, la capostipite, e poi Bruxelles, Funchal Madeira, Ginevra, Madrid, Oslo, Reykjavík, Stoccolma) e aggiunge ai suoi percorsi la prova di 80 km, selezione per il campionato mondiale di trail running che si svolgerà a maggio in Spagna. Firenze, unica città non capitale, è stata scelta per la sua bellezza e per la sua conformazione paesaggistica, che si presta alla perfezione sia ad un percorso urbano sia collinare e ricco di sentieri. Quattro dunque i percorsi, con piazzale Michelangelo come punto di partenza e arrivo: il 2 marzo alle 21 al via la classica “Firenze urban trail” (13 km) e la “Firenze urban walking” (10 km di camminata a passo libero), su un tracciato che attraversa i luoghi più spettacolari del centro storico di Firenze, compreso il Giardino di Boboli, aperto in via eccezionale in notturna e solo per questo evento; il 3 alle 8.30 prenderà il via l’“Ecotrail Florence”, lungo le due distanze di 42 km e 80 km (percorso, quest’ultimo, che si snoda fra Firenze, Fiesole, Pontassieve, Vaglia e Borgo San Lorenzo).

Info www.ecotrailflorence.com


SESTO FIORENTINO

Omaggio a Giuliano Pini

 Giuliano Pini, L’incredibile e il coltello, 1987


È dedicato a Giuliano Pini il nuovo progetto del Gruppo “La Soffitta”per l’8ª edizione di “Alto Basso”, l’evento artistico che coinvolge i due spazi espositivi “Antonio Berti” e “La Soffitta” a Colonnata. Allievo di Ottone Rosai, appassionato di musica e teatro, Pini ha tra l’altro più volte esposto quadri nel foyer del Teatro dell’Opera di Roma, del Metastasio di Prato, del Pacini di Pescia, del Comunale di Firenze e alla Scuola di musica di Fiesole. Un centinaio le opere esposte dal 25 marzo al 4 maggio: il Centro “Antonio Berti” accoglierà i dipinti dell’artista, mentre nello spazio espositivo de “La Soffitta” saranno presentate le litografie e i disegni, frutto di una selezione effettuata nell’Archivio Giuliano Pini, gestito dalla moglie Roberta, e risultato di una ricerca e della collaborazione di molti collezionisti privati che presteranno le loro opere. La mostra vuole essere anche occasione di ricerca e approfondimento sull’opera di Pini e insieme un omaggio all’artista, scomparso nel maggio dello scorso anno, che a Sesto viveva e al cui territorio era profondamente legato. La mostra, a ingresso libero, è aperta dal martedì al sabato dalle 16 alle 19, la domenica anche dalle 10 alle 12.

Info www.lasoffittaspaziodellearti.it/wordpress



VINCI (FI)

Poesia in festa

Vinci


In occasione della “Giornata mondiale della poesia”, istituita il 21 marzo dall’Unesco per celebrare il linguaggio poetico come mezzo di comunicazione tra popoli diversi, l’associazione “Vinci nel cuore. Li omini boni desiderano sapere” organizza la 6ª edizione della “Festa della poesia”. Diversi gli appuntamenti: il 21 marzo “Dialoghi con la poesia” alla Biblioteca leonardiana con la poetessa Maura Del Serra, in collaborazione con la compagnia teatrale Il Rubino di Pistoia; il 23 reading dei poeti “vinciani” in collaborazione con gli attori e i musicisti della compagnia teatrale Ananche; infine ad aprile I fatti di Santa Lucia. La fenomenologia quotidiana della guerra, suite poetica e teatrale di Nicola Baronti che rievoca l’uccisione nel luglio del 1944 di tre giovani sfollati da parte delle truppe tedesche in ritirata (evento da confermare).

Info Nicola Baronti 3494734070 vincinelcuore@gmail.com


SAN MINIATO (PI)

Il tartufo Marzuolo

A Cigoli, nell’incantevole borgo del Comune di S. Miniato, torna l’appuntamento con la “Mostra mercato del tartufo Marzuolo” https://cigoliorg.wordpress.com/, che quest’anno festeggia la sua 20ª edizione. Due fine settimana (10-11 e 17-18 marzo) per scoprire questo prezioso tubero e non solo: accanto alle proposte enogastronomiche sono infatti previste iniziative culturali, mostre (come quella pittorica allestita sulle finestre delle abitazioni grazie al contributo di circa quaranta pittori locali) e animazioni per grandi e piccoli. La mattina del 18 si svolge la gara provinciale di escavazione del tartufo e nel pomeriggio sono previste prove dimostrative di ricerca e di escavazione con la premiazione del tartufo Marzuolo gigante delle colline sanminiatesi.

Info 3201755966 www.cigoli.org



EMPOLI (FI)

La Grande guerra e la Croce rossa

Carrozza della Croce rossa durante la Grande guerra


Poche persone sanno che fu proprio la città di Empoli con le sue fabbriche di tessuti a vestire i soldati italiani del primo conflitto mondiale e, attraverso le sue vetrerie, a fornire vasi, bottiglie, alambicchi, per contenere i medicamenti della Croce rossa. Dal 19 marzo al 7 aprile il Palazzo delle Esposizioni ospita “La Grande guerra e la Croce rossa”, una mostra promossa dal Comitato Cri di Empoli che rientra nel vasto programma (4 anni) delle celebrazioni a cura della Presidenza del consiglio dei ministri. In mostra le divise originali di soldati e crocerossine, la ricostruzione di un ospedale da campo, gli strumenti scientifici utilizzati dai medici, gli oggetti di uso quotidiano al fronte, le fotografie e le lettere. A cura dell’associazione Il Paese dei balocchi di Sesto Fiorentino e Calenzano, il racconto del conflitto attraverso plastici, ricostruzioni, diorami. L’ingresso è gratuito. Info 0571526538 www.criempoli.it.


FIRENZE

Un Memorial per Nelson Mandela

In occasione del centenario della nascita di Nelson Mandela che si celebra in questo anno, l’Associazione Nelson Mandela Forum ha dato l’avvio alle iniziative che celebrano questo anniversario con l’inaugurazione del Mandela Memorial, riproduzione fedele in vetro della cella di detenzione nel carcere di Robben Island nella quale il premio Nobel per la Pace – giudicato colpevole di sabotaggio e alto tradimento e condannato all’ergastolo – fu rinchiuso dal 1964 al 1982. Il monumento, inaugurato il 14 febbraio, è stato installato all’ingresso del Forum, in piazza Enrico Berlinguer, sotto la pensilina. È aperto a tutti, ogni giorno della settimana e in qualsiasi orario. www.mandelaforum.it.


VALDARNO

Viaggio nel jazz

Prosegue fino al 29 marzo il “Valdarno jazz festival - Winter edition 2018”, quando questa edizione sarà conclusa dal concerto del quintetto del vibrafonista Mirko Pedrotti focalizzato sullo studio, la ricerca e la sperimentazione della musica strumentale (ridotto del Teatro Garibaldi a Figline Valdarno). L’11 il Collettivo Valdarno musiche propone The Wall, un percorso musicale e narrativo che, a partire dalla simbolica destrutturazione delle musiche dei Pink Floyd (come un muro che si sgretola), racconterà la storia di un migrante che affronta il suo perenne isolamento, così come Pink in The wall (Auditorium Le Fornaci a Terranuova Bracciolini). Fra gli eventi collaterali, il 9 marzo la guida all’ascolto in compagnia di Alceste Ayroldi con “Sparate sul jazzista! La censura del jazz” (Sala della biblioteca del Comune, Loro Ciuffenna). Tutte le info su www.valdarnojazzfestival.wordpress.com.


LUCCA

I Futuristi e l’incisione

Gino Severini, Gravure Futuriste, 1939

Prosegue fino al 15 aprile “Il segno dell’avanguardia. I Futuristi e l’incisione”. La mostra, che inaugura il nuovo anno espositivo della Fondazione Centro studi sull’arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti, è dedicata a un aspetto meno noto, ma di grande interesse, del fenomeno futurista: l’incisione. Per restituire un panorama, il più vasto possibile, che comprenda sia i precedenti storici sia le ultime propaggini dell’attività grafica degli artisti coinvolti, la mostra si sviluppa lungo un ampio arco temporale che, dalla fine del XIX secolo, arriva sino al recupero delle forme futuriste nelle opere grafiche del dopoguerra. In mostra opere di, tra gli altri, Boccioni, Carrà, Severini, Sironi, Soffici, Depero. Complesso monumentale di San Micheletto (via San Micheletto 3). Info 0583467205 www.fondazioneragghianti.it.


FIRENZE

Un viaggio nella memoria

Vedere con i propri occhi dove può arrivare la violenza dell’essere umano se rivolta contro altri esseri umani, conoscere per ricordare e per far sì che non accada mai più: anche quest’anno la sezione di Firenze dell’Aned-Associazione nazionale ex deportati organizza un pellegrinaggio-viaggio di studio agli ex campi di sterminio nazisti di Germania, Austria ed Italia, in occasione del 73° anniversario della Liberazione. Dachau, Ebensee, Mauthausen e la Risiera di San Sabba sono le mete del viaggio; a Mauthausen – dove, durante il periodo tra la costruzione del lager nell’agosto del 1938 e la sua liberazione da parte dell’esercito americano nel maggio del 1945, furono deportate quasi 190.000 persone – è prevista la partecipazione alle manifestazioni che celebrano la liberazione del campo. Dal 3 al 7 maggio. Info su costi e modalità di partecipazione www.demidoffviaggi.com.



COLLE DI VAL D’ELSA (SI)

FotografiAMOColle

Colle di Val d’Elsa (Si)


Pro loco di Colle di Val d’Elsa e Associazione culturale Mino Maccari organizzano la 1ª edizione del concorso fotografico “Antonio Salvetti – FotografiAMOColle”. Il concorso è aperto a tutti gli amanti della fotografia, senza limiti di età; le immagini (massimo tre a partecipante, in bianco e nero o a colori, stampate su carta fotografica nel formato 30x40) devono avere come soggetto panorami, scorci e particolari di Colle. Alle tre opere vincitrici saranno assegnati premi in denaro (300/500/1000 euro). Per partecipare è sufficiente versare la quota di iscrizione di 10 euro e consegnare il materiale entro il 30 aprile 2018. Per la premiazione, appuntamento il 17 giugno. Info e bando 0577920389 www.prolococollevaldelsa.it.


SESTO FIORENTINO (FI)

Concorso letterario “San Lorenzo”

Se avete una poesia o un racconto nel cassetto (o, più probabilmente, nella memoria del computer), è il momento di tirarli fuori e inviarli all’associazione LiberArte che propone, per il 6° anno, il concorso letterario nazionale “San Lorenzo”. Poesie e racconti brevi sono a tema libero, ed è possibile partecipare con un massimo di due poesie o un racconto; gli elaborati possono essere editi o inediti, l’importante è che non siano risultati vincitori di altri concorsi o manifestazioni. La premiazione (previsti premi in denaro per i primi tre classificati di entrambe le sezioni) si terrà il 20 maggio (data da confermare). Iscrizioni e consegna elaborati entro il 31 marzo.

Info www.liberartesesto.net



GRASSINA (FI)

La Rievocazione del Venerdì Santo

Documentata anche da alcune notizie storiche, la tradizione popolare fa risalire la “Rievocazione storica del Venerdì Santo” di Grassina ai primi decenni del XVII secolo. Oggi la rappresentazione si compone di due momenti che si svolgono contemporaneamente: il corteo storico per le vie del paese, al quale partecipano circa 500 figuranti in costume d’epoca, e le scene della vita e della passione di Gesù sul Calvario interpretate da circa 100 comparse. Appuntamento il 30 marzo. Biglietti da 5 a 16 euro.

Info: www.catgrassina.org