Novità in arrivo dai fornitori locali

Scritto da Sara Barbanera |    Marzo 2018    |    Pag. 17

Laureata in Scienze della comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma nel 2001, nel 2016 consegue la laurea in Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale presso l'Università degli studi di Firenze.

È giornalista dal 2001, dopo la collaborazione con la cronaca umbra del Messaggero e con altri periodici locali.

Dal 2004 lavora in Unicoop Firenze dove, per 5 anni, ha svolto attività in vari punti di vendita, con un percorso di formazione da addetta casse a capo reparto servizio al cliente. Dal 2009 al 2011 ha coordinato le sezioni soci Coop di Firenze.

Dal giugno 2011 è direttore responsabile dell'Informatore Unicoop Firenze, responsabile della trasmissione Informacoop e della comunicazione digitale presso gli spazi soci Coop.

Podere Le Tassinaie

Podere Le Tassinaie

Gusto toscano

«C’era una volta un terreno abbandonato…»: potrebbe cominciare così la storia de Le Tassinaie, azienda agricola di Castellina Marittima (PI) nella lista dei nuovi 200 fornitori scelti da Unicoop Firenze per valorizzare il territorio e la piccola imprenditoria locale. Nel 2007 su quel terreno Cristina Di Carpegna, titolare dell’azienda di famiglia, ha ripristinato le terrazze e ha deciso di coltivare ulivi, alberi da frutto, ortaggi e piante aromatiche con il metodo biodinamico.

«Nel 2013 - racconta Di Carpegna - abbiamo inaugurato il laboratorio aziendale, dove trasformiamo i nostri ortaggi e la nostra frutta, producendo confetture, pesti, pâté e sottoli che saranno in vendita anche in Unicoop Firenze: oltre alle nostre materie prime, utilizziamo zucchero grezzo di canna, pinoli, noci, aceto balsamico e di mele, limoni e olio extravergine d’oliva, certificati bio e tutti di origine toscana o italiana. Come addensante usiamo la farina delle nostre mandorle, e per acidificare il succo di limone. Per insaporire solo sale marino integrale e le nostre erbe aromatiche. Questi prodotti raccontano la nostra passione per la natura, che risponde generosa quando viene trattata con cura».

Altro territorio, altra storia, per la neonata linea di prodotti Le meraviglie di Alicedella cooperativa Alice di Prato che conta circa 250 dipendenti, con un volume di affari annuo di circa 6 milioni di euro e che, fra le tante attività, si occupa anche dell’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

«Il laboratorio di confetture, marmellate e conserve è nato come palestra - spiega Gianna Mura, presidente della Cooperativa - per creare un’opportunità di formazione e lavoro per alcuni nostri utenti inseriti in percorsi riabilitativi». L’attività ha preso il via con un buon ritmo e una buona qualità, basata sulla scelta di frutta e verdura fresca, di stagione ed esclusivamente di fornitori locali. Poi sono nate le tre linee, tradizionale, creativa e sfiziosa: confetture da colazione e aromatizzate, composte, marmellate, gelatine, senza conservanti, coloranti e additivi artificiali, che sono state “vestite” con un’etichetta realizzata con i disegni realizzati nel laboratorio di pittura del centro Kairos che accoglie disabili adulti: «Attualmente il laboratorio conta 1 dipendente, 4 lavoratori svantaggiati, 2 educatori - continua la presidente - e l’ingresso in Unicoop Firenze è il primo vero banco di prova per la nostra linea, che rappresenta un’alternativa gustosa, di qualità e a forte vocazione locale e etica».


Info: La linea dell’azienda Le Tassinaie sarà disponibile presso il Coop.fi di Cascina con un assortimento di 12 prodotti, mentre la linea della cooperativa Alice sarà in vendita nel Coop.fi di Prato con 7 prodotti




Notizie correlate

Orto betadue

“Tuttibuoni” dall’orto

I prodotti della cooperativa sociale Betadue in vendita con il marchio Tuttibuoni

Photogallery

Buono come il pane

I prodotti di un’impresa toscana specializzata nei nuovi bisogni alimentari


zuppa di legumi e zolfini

Prodotti antichi e locali che fanno bene

Zolfini, pomodori fiorentini e mele antiche del Casentino

Video