Un libro originale per festeggiare l'8 marzo

'Il gioco delle donne e dei sapori'. Un titolo, un programma.
E' l'omaggio che le Coop della Toscana, Umbria e Lazio hanno scelto per l'8 marzo di quest'anno. Ancora una volta un libro, e un libro di donne dedicato alle donne. Ma non solo. Lo spunto suggestivo che è all'origine, e l'intenzione di trasformare in gioco la lettura, rende questa iniziativa attraente anche per gli uomini.
Nel libro, progettato e curato da
Donne e sapori
Elettra Lorini e illustrato dalla pittrice irakena Afifa Aleiby, si raccolgono i ritratti di una trentina di donne (celebri e comuni, politiche, intellettuali, impiegate, creative e scienziate...), osservate e raccontate attraverso un punto di vista molto particolare, quello del rapporto con il cibo, sia nell'aspetto attivo (cucinare) che in quello passivo (consumare). Il percorso suggerito parte dalla definizione di otto figure: la donna del sale, la donna del lievito, la donna delle spezie e degli odori, la donna del latte, la donna del fuoco, la donna del mestolo, la donna del vino e la donna tecnologica. Queste si incrociano con altrettante figure, tratteggiate in base al rapporto con i sapori, e così ci sono i sapori del ricordo e della memoria, quelli del gioco e dell'avventura, dell'incontro e dello scambio, dell'amore e della passione, della terra e del bosco, dell'acqua e del mare, del vento e dell'aria e della fiamma e del fuoco.
Un'intricata mappa di tipologie femminili che non si esaurisce in una semplice schedatura, ma aiuta a scavare dentro l'anima. L'idea è quella di giocare con queste figure e verificare se ci si riconosce, pescando fra queste 16 carte (otto figure di donne e otto di sapori). La prima parte del gioco è stata realizzata dall'autrice intervistando e tratteggiando questi trenta personaggi. La seconda parte prosegue con la lettura del libro e con il 'test' che ogni lettrice proverà a fare.
Pagina dopo pagina si può individuare qualche linea di tendenza, pur nell'articolazione delle sfumature e nella differenza dei ritratti: da Carol Bibe Tarantelli a Margherita Huck, da Miriam Mafai a Tullia Zevi, ma anche Isabella Proietti con cinque figli e una vita d'altri tempi, Flor Maria Trinidad immigrata di Santo Domingo e mediatrice interculturale al Cesdi di Livorno o Benedetta Vitali, del ristorante Cibreo a Firenze. ´Le donne di oggi non sono ingabbiate in ruoli fissi - commenta Elettra Lorini - e anche il rapporto con la cucina rivela, nella maggior parte dei casi, questo atteggiamento creativo, di libera ispirazioneª. Le donne di oggi sono soprattutto delle spezie e degli odori, danno fascino ad ogni vivanda. Sono donne curiose, aperte a sperimentare insoliti itinerari. E tale risulta, dal ritratto della Lorini, la direttrice degli Uffizi Anna Maria Petrioli Tofani, che se la sua vita avesse avuto un altro corso avrebbe voluto fare la cuoca.
Sono poche invece le donne del fuoco (la passione) e del lievito (l'attesa). Si tratta in questo caso di figure di altri tempi: ´La donna del lievito trasforma la materia gradatamente e segretamenteª, ma per questo ci vuole calma, tempo e pazienza. ´La donna del fuoco è invece colei che alimenta la fiamma, che determina il giusto calore perché possa avvenire la trasformazione dei sapori...ª. E' magica in questa sua arte di mutare la materia, è sacra in questo suo atteggiamento passionale e rituale.
Non passa mai di moda la donna del latte, che 'nutre con generosità e semplicità', ma nell'accezione moderna sa nutrirsi con altrettanto piacere, perché ha intuito il nesso profondo fra il cibo e la vita. Ma secondo l'autrice sarebbe necessario essere anche un po' 'donne del sale', cioè della sapienza, quella che si tramanda di generazione in generazione, che si apprende con l'esercizio attento dei propri sensi, perché 'il sale è insieme indice di sapere e di misura. La donna che lo sa usare è quella che ha equilibrio'. Un po' tutte oggi sono anche donne della tecnologia, che utilizzano i nuovi ritrovati per facilitarsi la vita e per soddisfare il piacere della buona cucina. Sono donne che non hanno rinunciato alla fantasia e alla creatività ma non hanno tempo ed energie per impegnarsi di più.

Elettra Lorini 'Il gioco delle donne e dei sapori', edito da Coop Distretto Tirrenico, in distribuzione gratuita il 7 marzo nei supermercati Coop.