In due con un solo biglietto la domenica nei musei di Firenze, Pistoia e Prato

Scritto da Edi Ferrari |    Febbraio 2018    |    Pag. 36

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

museo della vite e del vino rufina

Museo della vite e del vino, Rufina (Fi)

Febbraio

A Rufina (Firenze) il nome del paese si confonde da almeno un secolo con quello del vino (ma il suo consumo in Val di Sieve è testimoniato fin dall’età etrusca, così come il suo commercio appare documentato quando erano ancora aperti i cantieri della cupola del Brunelleschi); a Buonconvento (Siena) ci sono Duccio di Buoninsegna, Pietro Lorenzetti, Sano di Pietro (solo per citarne alcuni) fra dipinti, sculture e oreficerie tessili, in un percorso tutto dedicato all’arte sacra; a Mulazzo (Massa Carrara) a essere protagonista è la storia dell’emigrazione toscana nel mondo. Sono solo tre dei musei toscani – in ordine di apparizione: Museo della vite e del vino, Museo dell’arte sacra della Val d’Arbia e Museo dell’emigrazione “Gente di Toscana” – che fra febbraio e aprile apriranno le loro porte ai soci la domenica con la formula “2x1” (ingresso di due persone pagando un unico biglietto). L’iniziativa – realizzata in collaborazione con il Settore patrimonio culturale, siti Unesco, arte contemporanea, memoria della Regione Toscana – si inserisce nel percorso della decisione presa lo scorso anno di chiudere tutti i punti vendita di Unicoop Firenze in 10 festività religiose e civili, e aprire solo la domenica mattina e solo in quaranta punti vendita. “Soddisfare i bisogni senza forzare i consumi”, disse presentando la nuova politica per i giorni festivi la presidente del consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze, Daniela Mori. Nuove proposte culturali, dunque, sono andate man mano ad arricchire le domeniche dei soci, e questa è l’ultima arrivata.

Sono 101 i musei che hanno aderito all’iniziativa; alla formula “2x1” (alcuni sono anche a ingresso gratuito), molte strutture hanno aggiunto altre agevolazioni per i soci, dagli sconti nei diversi shop museali alle visite guidate, da piccoli omaggi (come i cataloghi) all’apertura di luoghi solitamente chiusi al pubblico. Un’occasione da non perdere per scoprire una realtà culturale fatta anche di piccole ma significative realtà nelle province di Firenze, Pistoia e Prato (che aderiscono all’iniziativa nel mese di febbraio), Siena, Arezzo e Pisa (a marzo), Grosseto, Livorno, Lucca e Massa Carrara (aprile).

Un’ideale percorso per gli appassionati di storia potrebbe comprendere, ad esempio, il Centro documentazione e ricerche storiche sulla Seconda Guerra Mondiale a Scarperia e San Piero (Firenze) che conserva la memoria degli eventi che nel settembre 1944 videro protagonisti l’area compresa tra il Passo della Futa e il Passo del Giogo; il Museo del Risorgimento a Lucca, che conserva, fra l’altro, un esemplare del nostro tricolore tra i più antichi d’Italia; o le Stanze della memoria a Siena, che propongono un itinerario sulla storia della città dall’inizio del ‘900, focalizzando i temi cruciali del fascismo e della Resistenza, fino alla Liberazione. O, per l’arte contemporanea, tappa al Mac,n - Museo di arte contemporanea e del Novecento di Monsummano Terme (Pistoia), che ospita un nucleo permanente di opere di pittura, grafica e scultura di artisti; il Parco sculture del Chianti a Castelnuovo Berardenga (Siena), mostra permanente di installazioni e sculture contemporanee immerse nel bosco; o a Viareggio (Lucca) la Galleria comunale di arte moderna e contemporanea (Gamc), con una collezione di oltre 3000 opere di circa 750 artisti protagonisti dell’arte del XX secolo, e la più importante raccolta pubblica di opere di Lorenzo Viani, originale esponente dell’Espressionismo europeo.

Tanti insomma i possibili viaggi alla scoperta di alcune delle tante meraviglie della Toscana; sentendoci magari, un po’, dei piccoli Alberto Angela.

L’elenco dei musei che aderiscono all’iniziativa su www.coopfirenze.it/insieme-al-museo-2-per-uno.


Notizie correlate

Vacanze al museo

Vacanze al museo

In tutta la Toscana iniziative per bambini alla scoperta di arte, scienza e cultura

Photogallery

Il museo con la valigia

Le numerose attività didattiche proposte a scuole, ospedali e carceri

Video