Al via l'edizione 2016!

Partenza sabato 5 marzo, per proseguire poi nei sabati 12-19 marzo, 2- 9- 16- 23 e 30 aprile, 7-14-21 e 28 maggio.

Prenotazioni 
Argonauta Viaggi Empoli
c/o Centro*Empoli, via Sanzio 199/12
0571 83402
argonauta.empoli@robintur.it


Otto esclusive occasioni dedicate ai soci Unicoop Firenze, per immergersi nella cultura e nella storia della nostra regione. Ogni tappa è stata una gita giornaliera.

Per bellezza, la Francigena è il luogo ideale dove sperimentare un nuovo modo di viaggiare lentamente, lungo un itinerario di turismo consapevole e rispettoso del territori e della sua popolazione.

Il costo per ogni tappa sarà di 48 euro per i soci Unicoop Firenze ( e loro figli o nipoti minorenni) o coloro che hanno presentato domanda di ammissione a socio, euro 200 non soci. Massimo 50 partecipanti per gita; per la terza ( Altopascio- Galleno- Ponte Buggianese- Padule di Fucecchio- Fucecchio) e quinta tappa (Poggibonsi- Volterra-Gambassi Terme), per motivi logistici, massimo 30 partecipanti.
Le tappe sono pensate prevalentemente per un pubblico adulto. I partecipanti dovranno raggiungere i luoghi di partenza con mezzi propri.


Giovedì 13 ottobre, alle ore 19, al Cinema Stensen di Firenze, "I Volti della Via Francigena" di Fabio Dipinto. Un documentario sui luoghi e le persone che popolano questo meraviglioso cammino e che con il cammino hanno stretto un legame viscerale. Pellegrini, ospitalieri, volontari, storici, religiosi in viaggio alla riscoperta delle cose semplici e di se stessi.

Biglietto euro 6 intero; euro 4,50 ridotto (soci Coop)
Cinema Stensen, viale don Minzoni 25C,
Firenze
www.stensen.org

Gli otto itinerari dell'edizione 2016

Il volantino dell'edizione 2016

  • Tappa n.1 Lucca

    Lucca era una delle tappe fondamentali della Francigena, ovvero la via che nei secoli si è identificata come il percorso del pellegrinaggio verso Roma. La città era una delle più attrezzate per l’accoglienza dei pellegrini e offriva la possibilità di venerare le spoglie di numerosi santi (realmente esistiti e forse, in alcuni casi, leggendari).

    Visita del Museo Nazionale di Villa Guinigi (solo sezione medievale), Chiesa di San Frediano, Chiesa di San Michele in Foro, Archivio Diocesano. Pranzo a buffet con prodotti forniti dalla cooperativa nell’Arcivescovado, a cura dei volontari della Caritas Diocesana.

    Concerto con canti e musiche risalenti al medioevo, nell’auditorium del Museo della Cattedrale, a cura della cantante Katia Lari. Visita del Museo e della Cattedrale di San Martino, con il Volto Santo.

  • Tappa n.2 Badia Pozzeveri (Altopascio) - Badia a Pacciana – Pistoia

    Trasferimento in bus in via Pistoresi -Tappo-Turchetto, proseguimento a piedi fino all’area archeologica dell’antico cimitero di Badia Pozzeveri, utilizzato dall’XI al XIX secolo, e poi risalita in bus per raggiungere la ala del volontariato di Badia Pozzeveri, dove gli archeologi dell’Università di Pisa illustreranno i dati scientifici, ricavati dagli scheletri e dai resti delle tombe medievali del cimitero. Trasferimento in bus a Badia a Pacciana (Pistoia); buffet, con prodotti forniti dalla cooperativa, a cura dei volontari del comitato festa Storica.

    Esibizione nel chiostro di Badia degli Armigeri dell’associazione Antichi Popoli, che rappresenteranno un duello medievale. Trasferimento a Pistoia e visita della Cattedrale di San Zeno con l’altare d’argento di San Jacopo, dell’Archivio Capitolare a cura degli archivisti e del Fregio dello Spedale del Ceppo.

  • Tappa n.3 Altopascio – Galleno (Castelfranco di Sotto) – Ponte Buggianese – Padule di Fucecchio – Fucecchio

    Visita del centro storico di Altopascio, trasferimento in bus a Chimenti per raggiungere a piedi la chiesa del Galleno, percorrendo un raro tratto selciato della Francigena (risalente al XIV secolo), nel comune di Castelfranco di Sotto. Da qui di nuovo in bus per raggiungere Anchione (Ponte Buggianese) e imbarcarsi al Casin del Lillo sui barchini per attraversare il Padule di Fucecchio. Navigazione e visita del Padule con l’Associazione Volpoca in collaborazione anche con il Centro di Documentazione del Padule di Fucecchio.

    Sbarco sulla sponda est del Padule e poi a piedi al Porto delle Morette per riprendere il bus ed andare a Fucecchio, per il pranzo a buffet con prodotti forniti dalla cooperativa a cura del Movimento Shalom. Seguirà la visita guidata del centro storico di Fucecchio, del Museo Civico sezione medioevale e del Palazzo della Volta, sede della Fondazione Montanelli Bassi. La visita terminerà con una lettura di testi medievali a cura dell’attore Andrea Giuntini.

  • Tappa n.4 San Miniato – Certaldo – Gambassi terme – Castelfiorentino

    Incontro con l’accompagnatrice, trasferimento in bus al sito archeologico di San Genesio. Visita guidata con le archeologhe. Salita in bus a San Miniato e incontro con la guida, visita del centro storico: Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Genesio, San Domenico.

    Trasferimento in bus in località Rimorti per percorrere a piedi circa 3 km della Francigena fino alla via Maremmana. Poi in bus al Coop.fi di Certaldo per il pranzo a buffet a cura della Croce Rossa e della Misericordia. Dopo pranzo partenza per Certaldo alta (il biglietto della funicolare non è compreso nella quota di iscrizione) per una lettura di alcune novelle del Decameron nella casa del Boccaccio a cura dell’Ora Nona.

    Discesa a Certaldo bassa e in bus alla Pieve di Santa Maria a Chianni (Gambassi Terme) incontro con la guida e visita. Poi in bus a Castelfiorentino, incontro con la guida e visita del Museo di Santa Verdiana, della Chiesa di San Francesco, convento di Santa Maria della Marca, per raggiungere a piedi il Museo BE-GO, per una visita guidata. Buffet con prodotti forniti dalla cooperativa.

  • Tappa n.5 Poggibonsi – Volterra – Gambassi Terme

    Trasferimento in bus a Volterra, incontro con la guida e visita del centro storico: piazza dei Priori, Duomo, Battistero, San Francesco, Oratorio di Sant’Antonio Abate. Visita dell’Archivio Diocesano a cura dell’archivista. Pranzo a buffet con prodotti forniti dalla cooperativa a cura della Misericordia.

    Trasferimento in bus a Gambassi Terme ed ingresso alle Terme della Via Francigena: sauna, cascata di ghiaccio, bagno turco, piscina termale. Escursione in bus e a piedi per circa 400 m ai Bollori, sorgente ipotermale sul greto del torrente Casciani, dove da un pozzo fuoriesce un getto di gas e acque tiepide.

    I partecipanti dovranno portare con sé costume da bagno, accappatoio e ciabattine.

  • Tappa n.6 San Gimignano – Badia a Coneo (Colle di Val d’Elsa) – Poggibonsi (Poggio Bonizio)

    Trasferimento in bus a San Gimignano, entrata da Porta San Matteo. Visita della Chiesa di Sant’Agostino, della chiesa di San Jacopo, si percorre il centro storico fino a Porta San Giovanni. Trasferimento in bus sulla statale 68 e sotto Campiglia, nella Valle del Bottino, trasferimento a piedi per circa 2 km fino a Badia a Coneo, visita della chiesa e concerto di musiche e canti del pellegrinaggio medioevale a cura degli artisti dell’associazione L’Anima di Orfeo.

    Trasferimento in bus alla sede della Pubblica Assistenza di Colle di Val d’Elsa e buffet con prodotti forniti dalla cooperativa. Poi in bus all’Archeodromo a Poggio Bonizio dove gli archeologi di Archeotipo, in costumi del 1000, ci condurranno in un viaggio nel tempo illustrando la vita quotidiana nella ricostruita abitazione del signore carolingio del villaggio.

  • Tappa n.7 Poggibonsi – Monteriggioni – Abbadia a Isola – Rocca di Staggia

    Trasferimento in bus a Monteriggioni, visita del castello e poi a piedi per circa 3 km fino all’antica Abbadia ad Isola. Di nuovo in bus fino a Poggibonsi per il pranzo a buffet a cura della Pubblica Assistenza di Poggibonsi con prodotti forni dalla cooperativa.

    Spostamento in bus alla Rocca di Staggia, visita guidata del monumento e “incontro con i rapaci” (gufi, barbagianni ed aquile), con esibizione di esperti falconieri.

  • Tappa n.8 Siena

    Salita con le scale mobili a Porta Camollia: la visita inizia dall’Antiporto, poi prosegue con Porta Camollia, la Chiesa della Magione e, attraverso il centro, fino all’ antico Spedale di Santa Maria della Scala dove degli attori della compagnia La Lut faranno rivivere ai visitatori l’atmosfera che attendeva i pellegrini, allorché giungevano nello Spedale.

    Si prosegue per il Campo e poi al ristorante Gallo Nero per gustare un pranzo medioevale. Si prosegue fino alla Contrada del Leocorno (g.c.) e passando attraverso i locali della Contrada si scende per gli orti fino alle Fonti di Follonica, per comprendere come la città si approvvigionasse di acqua.

    Si risale e si arriva attraverso via di Pantaneto fino alla Basilica Santa Maria dei Servi, con la Madonna del Bordone opera di Coppo di Marcovaldo, implicita testimonianza della battaglia di Montaperti.

Gallerie fotografiche

Sfoglia il saggio che il professor Franco Cardini, docente di storia medievale e insigne studioso delle Crociate e dei pellegrinaggi, ha scritto per Unicoop Firenze per il lancio dell'edizione 2015

I sei itinerari dell'edizione 2015

Edizione 2015. Premiati per la Francigena

Sabato 21 novembre 2015 a Lucca presso la chiesa sconsacrata di San Romano, si è svolta la cerimonia di premiazione di tutti i “pellegrini” che hanno partecipato alle tappe della via Francigena in sei mosse promosse da Unicoop Firenze: Lucca, Altopascio, Castelfranco di Sotto, Ponte Buggianese, Fucecchio, San Miniato al Tedesco, Castelfiorentino, Certaldo, Gambassi Terme, Poggibonsi, San Gimignano, Colle di Val d’Elsa, Monteriggioni e Siena.

I “pellegrini”, prima della cerimonia hanno potuto visitare un monumento a scelta in città, costo 5 euro, che sono stati donati interamente alla Caritas Diocesana.

Millecento sono coloro che hanno aderito all'iniziativa 2015, in tutto più di trenta gruppi.