Categorie: Mostre e fiere

Una straordinaria rassegna dedicata all’arte del secondo Cinquecento a Firenze che mette in dialogo opere di artisti come Michelangelo, Andrea del Sarto, Rosso Fiorentino, Pontormo, Bronzino, Giorgio Vasari, Santi di Tito, Giambologna. Ultimo atto d’una trilogia di mostre di Palazzo Strozzi a cura di Carlo Falciani e Antonio Natali, iniziata con “Bronzino” nel 2010 e “Pontormo e Rosso Fiorentino” nel 2014, “Il Cinquecento a Firenze” celebra una eccezionale epoca culturale e di estro intellettuale, la seconda metà del Cinquecento a Firenze appunto, in un confronto serrato tra “maniera moderna” e controriforma, tra sacro e profano: una stagione unica per la storia dell’arte a Firenze, segnata dal concilio di Trento e dalla figura di Francesco I de’ Medici, uno dei più geniali rappresentanti del mecenatismo di corte in Europa.

Lungo le sale di Palazzo Strozzi si troveranno a dialogare, in un percorso cronologico e tematico allo stesso tempo, oltre settanta tra dipinti e sculture, opere sacre e profane dei grandi maestri del secolo, artisti capaci di giocare su più registri espressivi mediando la propria formazione, avvenuta sui grandi maestri d’inizio secolo, con le istanze di un mondo che affrontava un complesso cambiamento verso l’età che sarebbe stata di Galileo Galilei, aperta a una nuova visione sia della natura sia dell’espressione artistica di respiro europeo.

Tra le opere in mostra, sarà possibile fare uno straordinario confronto tra Pontormo, Rosso Fiorentino e Bronzino e le loro “Deposizione” (dalla Chiesa di Santa Felicita a Firenze), la “Deposizione dalla croce” (Pinacoteca di Volterra) e il “Cristo deposto” (Museo di Besançon); e apprezzare anche l’attività di ritrattisti di alcuni degli artisti presenti in mostra, come nel grande “Ritratto di Francesco I” di Alessandro Allori, dal Museo Mayer van den Bergh di Anversa.

Fondamentale la rete di collaborazioni creata sia con musei e istituzioni del territorio che a livello internazionale, e l’importante campagna di restauri condotta in occasione dell’esposizione: ben dieci pale d’altare di imponenti dimensioni e una scultura di Michelangelo sono state sottoposte a restauro, un’opportunità per le opere che necessitavano da tempo di interventi lunghi e complessi; importante anche l’intervento che ha interessato la cappella Capponi in Santa Felicita a Firenze.

Palazzo Strozzi è in piazza Strozzi a Firenze. Info tel. 0552645155, sul web www.palazzostrozzi.org.

 

Visite a “Il Cinquecento a Firenze”

Imprigionati nella solita pausa pranzo? Pantofolai della domenica pomeriggio in cerca di riscatto? Se appartenete a una di queste due categorie, o se siete anche solo amanti del bello e dell’arte, potete approfittare delle nuove iniziative riservate ai soci per la mostra “Il Cinquecento a Firenze”.

Ogni mercoledì, dalle 13.30 alle 14 è possibile, guidati dagli studenti di Storia dell’Arte dell’Università di Firenze, scoprire un artista e l’arte del Cinquecento. Terminata l’attività, ognuno potrà proseguire la visita in modo autonomo. E, se pausa deve essere, al bar di Palazzo Strozzi si potrà anche prendere un buon caffè grazie al buono che verrà distribuito a tutti i partecipanti.

Per le visite guidate della domenica pomeriggio, sempre alle 16, appuntamento il 29 ottobre, 12 novembre, 17 dicembre e 14 gennaio.

Entrambe le attività sono gratuite (basta avere il biglietto d’ingresso), ma per le visite domenicali è obbligatoria la prenotazione (0552469600 prenotazioni@palazzostrozzi.org). Infine per l’attività programmata nella pausa pranzo, c’è anche uno speciale ingresso 2x1, con la possibilità di acquistare due biglietti al prezzo di uno (12 euro).

 

Tutte le date

Da: 21/09/2017

A: 21/01/2018

(La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20 (giovedì fino alle 23).)

Palazzo Strozzi

Iniziativa “Diventa amico di Palazzo Strozzi”

Contatti

tel. 0552645155

email: amici@palazzostrozzi.org

www.palazzostrozzi.org/amici

Prezzo per i soci: 9,50 €

Prezzo per i non soci: 12,00 €