Header_cultura

Il padre

Enti e teatri convenzionati

Spettacoli nel carrello

Fai la spesa e prenota il teatro!

Di Johan August Strindberg. Con Gabriele Lavia, Federica Di Martino e con Giusi Merli, Gianni De Lellis, Michele Demaria, Anna Chiara Colombo, Ghennadi Gidari, Luca Pedron. Scene Alessandro Camera. Costumi Andrea Viotti. Musiche Giordano Corapi. Luci Michelangelo Vitullo. Regista assistente Simone Faloppa. Regia Gabriele Lavia. Scenografo assistente Andrea Gregori. Suggeritore Sebastiano Spada.

Dopo Pirandello e Brecht, Gabriele Lavia si confronta con lo Strindberg de “Il padre”.

La casa, la famiglia, la resa dei conti, motivi simbolici costantemente presenti nell’opera strindberghiana, vengono qui portati a un confronto ultimativo, che si impone con la lucidità dell’allucinazione. Una partita inesorabile di dare e avere, dove ogni segno sposta la bilancia di una macchinosa contabilità cosmica.

Lo spettacolo ha la capacità di passare fulmineamente attraverso forme nuove, senza soffermarsi, portato da una passione che guarda oltre la scena, preoccupato di sgombrare lo spazio per una sola risposta, impossibile e sempre latente: il terribile risveglio di un universo di sonnambuli.

Note di regia

“August Strindberg è veramente un gigante!

Se si pensa che la sua opera letteraria è contenuta in oltre cinquanta volumi e la sua corrispondenza in altri ventidue volumi e ancora cinquant’otto opere teatrali!

Se si pensa che la sua vita è stata, a dir poco, tempestosa, contraddittoria, estrema e che i suoi interessi si sono rivolti alla pittura (a livello altissimo! Sono famosi i suoi quadri di mari tempestosi probabilmente simbolo della sua stessa vita) alla scultura, alla fotografia, alla chimica, all’alchimia, alla teosofia (forse è inventore del fiammifero svedese!).

E poi il suo impegno politico e sociale!

E poi tutte le donne con cui ebbe rapporti tormentatissimi e disperati.

Insomma Strindberg è un titano e quindi ‘destinato’, per ‘scelta’, alla Caduta, allo Sprofondamento di sé, all’Abisso.

La sua scrittura è CATARSI, è caduta giù nel fondo. La sua opera – famosissima e autobiografica – è ‘Inferno’. E questo la dice lunga!

«Io conosco solo me stesso e non posso che parlare di me!» Così diceva e anche il suo Teatro non è altro che ‘drammaturgia autobiografica’ e sempre tormentata, tragica.

La ‘caduta’, lo ‘sprofondamento’ è il suo destino.

Friedrich Nietzsche doveva aver compreso qualcosa del genio di Strindberg se il ‘Grande Scandinavo’ fu destinatario di uno dei ‘Biglietti della follia’ del ‘grande pensatore’ dell’OLTRE-UOMO.

E, invero, Strindberg ha attraversato (è andato ‘Oltre’) se stesso come paradigma della condizione dell’‘Uomo’ destinato all’Inferno del rapporto con la ‘Donna’.

‘Il padre’ è una tragedia. Strindberg la scrive nel 1887 ed è il tentativo di comporre un’opera ‘naturalistica’, cioè che scavi nella ‘natura’ umana, osservando una banale vicenda familiare attraverso lo specchio deformante del mito di Ercole e Onfale e dello ‘scambio di vestiti’ che, nel mito, fecero tra loro. Questo significa lo ‘scambio dei ruoli’ nella società della fine dell’Ottocento che segna la ‘caduta’ del ‘ruolo’ (e quindi del ‘senso’) della figura paterna.

Strindberg scrive una ‘Tragedia Classica’ che, come ogni tragedia, racconta, ripeto, una ‘caduta fatale’.

Qui, è il precipitare della potenza dell’uomo e la crudele sopraffazione da parte della donna” (Gabriele Lavia).

Tutte le date

Da: 16/01/2018 - ore 20:45

A: 17/01/2018

Teatro della Pergola - Teatro della Toscana

Agevolazioni per i soci

Contatti

0550763333

www.teatrodellatoscana.it

Indirizzo

Via della Pergola, 12/32, FIRENZE (Firenze)

Prezzo per i soci: Da 14,00 € a 26,00 €

Prezzo per i non soci: Da 18,00 € a 34,00 €

(Platea 34,00 € (soci 26,00 €), Posto palco 26,00 € (soci 19,00 €), Galleria 18,00 € (soci 14,00 €). La riduzione per i soci è valida per le repliche del martedì e mercoledì – massimo 2 biglietti per tessera.)

Eventi in evidenza

Insieme al museo

01/02/2018 - 29/04/2018

Mark Wallinger Mark

24/02/2018 - 03/06/2018

Nascita di una Nazione

16/03/2018 - 22/07/2018

In viaggio da socio!

01/04/2018 - 31/03/2020

Ministri

24/04/2018

Il ritorno di Casanova

27/04/2018 - 29/04/2018

Edipo

28/04/2018 - 29/04/2018

Audizioni

29/04/2018

Il lago dei cigni

29/04/2018

Elio e le Storie tese

05/05/2018