Ambiente_header

No spreco

Prodotti


La riduzione dello spreco alimentare è per la Coop un impegno preso già anni fa. L’ultimo dato a livello nazionale parla chiaro: 6000 tonnellate di derrate alimentari donate (+15% rispetto all’anno precedente).

I progetti condotti da Unicoop Firenze sono numerosi .

Già negli anni ’90 - per impegno dei dipendenti e di alcune sezioni soci - la cooperativa avviò “Recupero merci”, per destinare in beneficenza i prodotti che dovevano essere ritirati dagli scaffali ma ancora idonei al consumo.

 “Buon Fine” è un progetto per il recupero di prodotti buoni ma non più vendibili - per confezioni difettate o perché vicini alla scadenza - donati ad associazioni di solidarietà sociale.

Dal 2013 nel supermercato di Figline Valdarno, è partito il progetto che destina i prodotti del reparto gastronomia e rosticceria alle mense delle associazioni di solidarietà del territorio. A fine giornata i prodotti sono selezionati, confezionati ed etichettati, e conservati in un abbattitore a 3° C fino al momento del ritiro.

Nel 2016 il progetto “Buon Fine” ha coinvolto 80 supermercati Unicoop Firenze e sono stati donati prodotti per un valore di 2.067.653 euro, di cui 136.000 euro di prodotti dai reparti rosticceria e gastronomia .

Infine, segnaliamo l’iniziativa “Cuciniamo le eccedenze ”, lanciata nel corso del 2015, nell’ambito del progetto “Senza spreco” della cooperativa Le Mele di Newton; nel 2017 è stata ampliata e vi partecipa anche il supermercato Coop.fi di Borgo San Lorenzo.

Il personale della cooperativa, prima della chiusura del negozio, individua i prodotti da donare (principalmente di ortofrutta fresca e forneria), si occupa della loro corretta conservazione e della consegna ai volontari delle associazioni di solidarietà che partecipano al progetto. I prodotti recuperati sono portati all’Istituto professionale alberghiero Chino Chini di Borgo San Lorenzo; qui i futuri cuochi preparano le pietanze che, confezionate in sacchetti sottovuoto ed etichettate, sono riconsegnate alle associazioni per la distribuzione alle persone in difficoltà. Questo progetto ha una valenza anche educativa per gli studenti, che scoprono il valore del recupero e imparano a realizzare nuove ricette “antispreco”.

Il progetto è sostenuto da Unicoop Firenze, dalla Fondazione Il Cuore si scioglie Onlus e finanziato dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Per un ulteriore approfondimento si veda questo video dal TG3 del 5 febbraio 2018.