Ambiente_header

L’isola che c’è

Riciclo

Fa progressi il progetto di isole ecologiche per la raccolta differenziata nei punti vendita e nelle gallerie commerciali di Unicoop Firenze. Ogni isola è divisa in quattro contenitori dedicati alla raccolta di pile esauste, toner, olio vegetale esausto e farmaci scaduti.

Sono materiali che, se dispersi o abbandonati, possono creare danni impensabili. Una sola pila al mercurio può inquinare 30 milioni di litri d’acqua. Il toner contiene polveri finissime: se vengono respirate, possono creare rischi per la salute. L’olio esausto, pur non essendo pericoloso, causa gravi danni all’acqua, a flora e fauna. I farmaci scaduti infine sono molto pericolosi e non riciclabili in alcun modo.

È indispensabile pertanto portare questi rifiuti nei punti di raccolta differenziata. Per tale attività è fondamentale la collaborazione dei cittadini.

La prima isola ecologica di Unicoop Firenze fu inaugurata nel 2013 all’ex Iper di Lastra a Signa, realizzata con la collaborazione di Publiambiente e del Comune di Lastra a Signa.

Adesso le isole ecologiche sono presenti anche nei punti vendita di Montecatini Terme e del Centro*Empoli, sempre con la collaborazione delle istituzioni locali e di Publiambiente (oggi Alia).

 Per approfondire l'argomento, ecco alcuni link che potrebbero essere utili e interessanti: http://www.regione.toscana.it/cittadini/ambiente/rifiuti;

https://www.aliaspa.it/;

 http://www.regione.toscana.it/-/modifica-del-prb