Ambiente_header

Alleva la salute

Prodotti

La campagna “Allevare la salute”, lanciata da Coop Italia e rilanciata in Toscana da Unicoop Firenze, è stata all’ordine del giorno del convegno che si è svolto a Firenze il 6 settembre 2017 all’Istituto degli Innocenti di Firenze, in piazza Santissima Annunziata.

Erano presenti Daniela Mori, presidente del Consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze, Maura Latini direttore generale di Coop Italia, Stefania Saccardi assessore al diritto alla salute della Regione Toscana, Francesco Menichetti, docente di Malattie infettive all’Università di Pisa e presidente gruppo italiano per la Stewardship antimicrobica (Gisa), Luigi Intorre, docente di Farmacologia e tossicologia veterinaria all’Università di Pisa.

Come ha spiegato Maura Latini, «contro l’antibiotico-resistenza abbiamo stabilito un patto con tutti gli attori delle filiere, basato sulla semplice constatazione che animali che vivono meglio, hanno meno bisogno di essere curati. In questa operazione i primi alleati sono i nostri fornitori, coinvolti in processi produttivi e gestionali rigorosi: anche grazie alla loro collaborazione, abbiamo raggiunto i primi obiettivi, addirittura in anticipo sulla tabella di marcia. Sono risultati importanti, nel lungo periodo, per rivoluzionare i metodi di allevamento e tutelare la nostra salute. La campagna interesserà oltre 14 milioni di animali ogni anno e più di 1600 allevamenti in Italia».

Come ha detto Daniela Mori, «ogni impresa vuole arrivare per prima su temi come la salute e la tutela del consumatore: a noi preme di più, perché siamo anche una cooperativa che unisce la visione imprenditoriale a quella sociale. Ciò significa mettere al primo posto la salute di soci e consumatori, tutelandoli con scelte onerose ma irrinunciabili rispetto alla nostra missione. Per impegnarsi su questo fronte, bisogna che tutti i soggetti, dalle istituzioni alle imprese, al mondo della scienza e della ricerca, siano coinvolti nell’informazione e nella divulgazione. Le prossime attività, in collaborazione con la Regione Toscana, ci pongono al fianco delle istituzioni e confermano il nostro ruolo “storico”: le cooperative sono nate 160 anni fa per tutelare e promuovere il benessere delle persone, offrendo loro prodotti buoni e convenienti. Questo vogliamo fare, oggi come ieri».

Stefania Saccardi, assessore al diritto alla salute della Regione Toscana, ha sostenuto che «il fenomeno dell’antibiotico-resistenza è un problema emergente nella sanità. È un adattamento batterico alla pressione selettiva esercitata dall’azione di determinate molecole antimicrobiche. L’abuso di antibiotici negli allevamenti ha principalmente contribuito, negli ultimi decenni, all’emergenza del problema. Gravi le conseguenze per il trattamento delle malattie infettive: infezioni anche comuni, prima facilmente curate, in molte situazioni possono non rispondere ai farmaci disponibili. È fondamentale, per contrastare il fenomeno, intervenire sugli allevamenti: in tal senso l’innovativa campagna “Alleviamo la salute” agisce direttamente sulla causa del fenomeno, proponendosi di vendere carne di animali allevati senza antibiotici».

Video